×

Dr Fabio De Luca

Leggi opinioni
  • Cardiologo
  • Chirurgo vascolare
  • Cardiochirurgo
  • Prima visita per intervento di cardiochirurgia € 150
  • Visita cardiologica € 150

Principali prestazioni offerte:

  • Bypass aorto coronarico
  • Prima visita per intervento di cardiochirurgia
  • Chirurgia valvolare

Principali disturbi trattati:

  • Infarto miocardico
  • Valvulopatia
  • Coronaropatia
  • Valvulopatia mitralica
  • Aneurismi
  • Ipertensione arteriosa
  • Scompenso cardiaco
  • Valvulopatia aortica
  • Aritmie cardiache
  • Misericordia Castiglion Fiorentino

    Via Madonna del Rivaio 84, Castiglion Fiorentino

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Studi Medici Narnali

    Via Pistoiese 461, Prato

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Studio medico Parioli

    Via Stoppani 10, Roma

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Humanitas Gavazzeni

    Via Gavazzeni, 21, Bergamo

    mappa

    Caricamento calendario...

  • NATURAMEDICA Studi Medici

    Via Roma, 64, San Bonifacio

    mappa

  • CENTRO CUORE

    Strada Provinciale 1, Gioia Tauro

    mappa

1
Misericordia Castiglion Fiorentino

Via Madonna del Rivaio 84, Castiglion Fiorentino

Maggiori informazioni
2
Studi Medici Narnali

Via Pistoiese 461, Prato

Maggiori informazioni
3
Studio medico Parioli

Via Stoppani 10, Roma

Maggiori informazioni
4
Humanitas Gavazzeni

Via Gavazzeni, 21, Bergamo

Maggiori informazioni
5
NATURAMEDICA Studi Medici

Via Roma, 64, San Bonifacio

Vedi info
6
CENTRO CUORE

Strada Provinciale 1, Gioia Tauro

Vedi info
Lingue parlate
  • inglese
  • italiano
  • spagnolo
Abilitazione
  • Ordini Medici Chirurghi e Odontoiatri n. 38007 iscritto il 23/03/87
Profilo

Il Dott. De Luca si è laureato col massimo dei voti e lode in Medicina e Chirurgia nel 1986 presso l'Università degli Studi "La Sapienza" di Roma e si è poi specializzato in Cardioangiochirurgia nel 1991 presso il medesimo Ateneo (votazione 70/70 e lode). Ha inoltre effettuato periodi di perfezionamento/fellowship all'estero, in particolare presso l' "Hospital for Sick Children” di Toronto (Canada) e presso il "Miami Heart Institute" (USA). Dal 1990 al 1995 ha lavorato come Aiuto cardiochirurgo presso la Casa di Cura Quisisana di Roma (direttori i Prof. Benedetto Marino e Prof. Franco Romeo), mentre nel periodo fra il 1991 e il 1993 è stato Responsabile dell’Unità di Terapia Intensiva Coronarica presso la Casa di Cura N.S. della Mercede - Roma. Dal 1995 al 2016 ha prestato servizio presso il Maria Beatrice Hospital di Firenze (struttura ospedaliera di alta specialità accreditata con il S.S.N.), con l'incarico di Co-Responsabile dell'U.O. di Cardiochirurgia e Chirurgia Vascolare; Dal 2016 al 2017 è stato Responsabile della Chirurgia Cardio-Toraco-Vascolare dell' ICC - Istituto Clinico Cardiologico - GVM Care & Research di Roma. Attualmente ricopre l'incarico di Responsabile dell'U. F. di Chirurgia Coronarica Ricostruttiva presso l'Humanitas Gavazzeni di Bergamo - Lombardia (Struttura Ospedaliera di Alta Specialità accreditata con il S.S.N.).

Prestazioni
  • Prima visita flebologica € 150
  • Prima visita per intervento di cardiochirurgia € 150
  • Visita angiologica € 150
  • Visita cardiologica € 150
  • Visita cardiologica pediatrica € 150
  • Visita domiciliare da € 150 a € 300
  • Bypass aorto coronarico n.d.
  • Bypass coronarico mininvasivo n.d.
  • Cardiologia dello sport n.d.
  • Cateterismo cardiaco destro n.d.
  • Check up cardiologico n.d.
  • Chirurgia impianto diverticolare n.d.
  • Chirurgia impianto pacemaker n.d.
  • Chirurgia mininvasiva n.d.
  • Chirurgia valvolare n.d.
  • Controllo pacemaker n.d.
  • Coronarografia n.d.
  • Cuore artificiale n.d.
  • Ecg - elettrocardiogramma a riposo n.d.
  • Ecg - elettrocardiogramma sotto sforzo n.d.
  • Ecg pediatrico n.d.
  • Ecocardiografia da stress farmacologico n.d.
  • Ecocardiogramma n.d.
  • Ecocardiogramma a riposo n.d.
  • Ecocardiogramma sotto sforzo n.d.
  • Ecocolordoppler n.d.
  • Ecocolordoppler aorta addominale n.d.
  • Ecocolordoppler arterie iliache n.d.
  • Ecocolordoppler arterie renali n.d.
  • Ecocolordoppler arti inferiori n.d.
  • Ecocolordoppler arti superiori n.d.
  • Ecocolordoppler carotideo n.d.
  • Ecocolordoppler tronchi sovraortici n.d.
  • Ecocolordoppler tronchi sovraortici domiciliare n.d.
  • Ecodoppler arterioso arti inferiori n.d.
  • Ecodoppler arti inferiori n.d.
  • Ecodoppler arti superiori n.d.
  • Ecodoppler cardiaco n.d.
  • Ecodoppler vascolare n.d.
  • Ecodoppler venoso arti superiori e inferiori n.d.
  • Elettrocardiogramma n.d.
  • Esami cardiologici n.d.
  • Flebectomia n.d.
  • Flebectomia ambulatoriale n.d.
  • Follow- up ipertensione arteriosa polmonare n.d.
  • Holter cardiaco n.d.
  • Holter pressorio n.d.
  • Impianto di defibrillatore n.d.
  • Plastica della valvola mitrale n.d.
  • Safenectomia n.d.
  • Scintigrafia miocardica n.d.
  • Sostituzione aorta ascendente n.d.
  • Sostituzione della valvola aortica n.d.
  • Sostituzione della valvola aortica ministernotomia n.d.
  • Sostituzione valvola mitralica n.d.
  • Studio elettrofisiologico n.d.
  • TAVI n.d.
  • Terapia sclerosante dei capillari n.d.
Vedi tutte le prestazioni
Patologie trattate
  • Aneurisma agli arti inferiori
  • Aneurisma aorta addominale
  • Aneurisma aortico
  • Aneurisma cerebrale
  • Aneurismi
  • Angina pectoris
  • Aritmie atriali e ventricolari
  • Aritmie cardiache
  • Arteriopatia
  • Arteriopatia obliterante arti inferiori
  • Battito cardiaco irregolare
  • Bradicardia
  • Cardiomiopatia
  • Cardiopatia
  • Cardiopatia ischemica
  • Cardiopatie congenite
  • Cardiopatie fetali
  • Colesterolo alto
  • Coronaropatia
  • Difetto interatriale
  • Difetto interventricolare
  • Dolore toracico
  • Extrasistole sopraventricolare
  • Extrasistole ventricolare
  • Fibrillazione atriale
  • Fibrillazione ventricolare
  • Flebite
  • Flutter atriale
  • Forame ovale pervio
  • Infarto miocardico
  • Insufficienza aortica
  • Insufficienza cardiaca
  • Insufficienza mitralica
  • Insufficienza tricuspidale
  • Insufficienza valvolare
  • Insufficienza venosa
  • Insufficienza venosa arti inferiori
  • Insufficienza venosa cronica
  • Ipertensione arteriosa
  • Ischemia cardiaca
  • Linfangite
  • Linfedema
  • Malattie cardiovascolari
  • Malattie del cuore
  • Malattie della circolazione
  • Malattie delle vene
  • Miocardiopatia
  • Miocardite
  • Piede diabetico
  • Pressione alta
  • Scompenso cardiaco
  • Sincope
  • Sindrome di raynaud
  • Sindrome di wolff parkinson white
  • Soffio al cuore
  • Soffio cardiaco nello sportivo
  • Stenosi aortica
  • Stenosi carotidea
  • Stenosi mitralica
  • Stenosi tronchi sovraortici
  • Tachicardia
  • Tromboembolismo
  • Tromboflebite
  • Trombosi della vena cava
  • Trombosi venosa profonda
  • Trombosi venosa superficiale
  • Ulcere cutanee
  • Ulcere venose
  • Valvola aortica bicuspide
  • Valvulopatia
  • Valvulopatia aortica
  • Valvulopatia mitralica
  • Varici degli arti inferiori
  • Vasculite
  • Vene perforanti
  • Vene varicose
Vedi tutte le patologie trattate
Istruzione e Formazione
  • Laurea in Medicina e Chirurgia presso Università degli Studi "La Sapienza" di Roma in data 25/10/86
  • Specializzazione in Cardio-Angiochirurgia presso Università degli Studi "La Sapienza" di Roma in data 15/07/91
Altre Informazioni

Il Dr. De Luca ha eseguito circa 3500 interventi di Cardiochirurgia in circolazione extracorporea e a cuore battente con tecnica in approccio sternotomico, ministernotomico e minimal incision mitral valve surgery, oltre a circa 300 interventi di Chirurgia vascolare maggiore in qualità di primo operatore.

Negli anni ha inoltre preso parte a numerosi Corsi di aggiornamento, tra cui:
- CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN CARDIOCHIRURGIA E CARDIOLOGIA STRUTTURALE” (Università degli Studi di Milano), Milano 2017:
- "CORE VALVE EVOLUT – TEAM APPROACH TO TAVI TRAINING” (Tolochenaz, Svizzera), 2017;
- "PRIMO CORSO TEORICO –PRATICO SULLA VERIFICA DEL FUNZIONAMENTO DEI GRAFTS IN CHIRURGIA CORONARICA” (Università degli Studi di Chieti), 2017;
- MASTER DI ECOCARDIOGRAFIA VALVOLARE (Dir. Roberto Mattioli - GE Heart Care Milano), giugno 2017;
- Seminario di aggiornamento in "Chirurgia dell'aorta toracica" in qualità di docente (Università di Sassari), 2017;
- “LONE AF ENDOSCOPIC ABLATION COURSE LEIDEN—NL” presso l'University Hospital LUMC Leiden (Paesi Bassi) 2017;
- Evento ‘UPDATE IN CARDIOLOGIA E CARDIOCHIRURGIA’ in qualità di relatore presso il Maria Cecilia Hospital Cotignola Gvm Care&Research di Castrocaro Terme, 2015;
- XIII CONGRESSO NAZIONALE “Giovanni Sodano" delle Associazioni Regionali Cardiologi Ambulatoriali – A.R.C.A. sul tema “ IL PUNTO SULLA TERAPIA CHIRURGICA DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE“ (relatore) - Ischia 2012;
- I° CONGRESSO REGIONALE “Centro Studi Cuore Sicilia “ sul tema “CONTROVERSIE E CERTEZZE NELLA PRATICA CLINICA OGGI" con la Lettura Magistrale "Trattamento chirurgico della Cardiopatia Ischemica: La Rivascolarizzazione Arteriosa Coronarica" - Mazara del Vallo 2010
- Relatore al Congresso “ LA MALATTIA CAROTIDEA” sul tema "La chirurgia cardiaca e carotidea combinata" (Firenze, 2010);
- MASTER OF VALVE REPAIR - Herz-und Gefass-Klinik (Bad Neustadt, Germania), 2006;
- Relatore al convegno ANCE “Area Ospedalità Accreditata” sul tema “CARDIOLOGIA PRIVATA ACCREDITATA ,UNA REALTA’ EMERGENTE: La rivascolarizzazione chirurgica con riperfusione controllata dell’infarto miocardico in fase acuta” (Brescia 1999)

Le coronarie, le arterie che nutrono il muscolo del nostro cuore, hanno un diametro più piccolo di un cavetto caricabatterie per lo smartphone, da 1 a 3 millimetri, e quando il flusso di sangue che trasportano viene interrotto, come una batteria, il nostro cuore perde carica e fa fatica a funzionare. Fumo, ipertensione, diabete, colesterolo e trigliceridi alti, già principali fattori di rischio per tutte le patologie cardiovascolari, insieme a fenomeni infiammatori, possono danneggiarne le pareti coronariche creando placche che ostruiscono la circolazione. Spesso si ricorre all’inserimento di uno o più stents coronarici, cioè delle piccole reti metalliche tubulari che vanno a riaprire le coronarie ristrette. Ma questo non l’unico approccio possibile e, a volte, neppure il più risolutivo. “Negli ultimi 25 anni la cardiochirurgia ha dimostrato progressi enormi e la ricostruzione coronarica è una delle tecniche più stupefacenti. Il dott. Fabio De Luca, cardiochirurgo, responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia Coronarica Ricostruttiva di Humanitas Gavazzeni, tra i pochi specialisti al mondo che hanno sviluppato questa tecnica -. Oggi è possibile ripulire le coronarie dalle ostruzioni e dai numerosi stents molto spesso già inseriti durante le angioplastiche, e ridare loro piena funzionalità senza più inserire materiali estranei nel cuore del paziente. I vantaggi di questo tipo di intervento sono parecchi: l’angina sparisce e non si ha più la sensazione di dolore o di oppressione sul petto; la funzione ventricolare migliora; la malattia non progredisce e, soprattutto, l’intervento può essere risolutivo”. Precisione, accuratezza, velocità ed esperienza sono i criteri imprescindibili per il cardiochirurgo.
“Ogni ricostruzione coronarica prevede centinaia di micro-punti di sutura confezionati in modo preciso per rendere il risultato più naturale possibile”. Le arterie coronarie vengono ricostruite utilizzando le arterie mammarie del paziente stesso, riacquistano una funzione e anatomia fisiologica e permettono la formazione di nuove arterie periferiche che nutriranno nuovamente i tessuti più profondi delle pareti del cuore. La chirurgia coronarica ricostruttiva si occupa spesso anche di pazienti multistentati o già sottoposti a trattamenti di rivascolarizzazione coronarica; per la complessità di questi casi, oltre alla performance chirurgica, è necessario poter contare su specifica organizzazione e attrezzature presenti in Gavazzeni .
“Si tratta di una tecnica eseguita con particolari e raffinati strumenti cardiochirurgici dato che le strutture vascolari su cui si lavora sono fragili ed estremamente piccole. L’intervento consiste nel liberare tutta la coronaria ripulendola da tutto ciò che la ostruisce, come le placche aterosclerotiche e calcifiche, spesso anche gli stent se si tratta di un paziente già operato. Si recuperano così tutti i rami collaterali delle coronarie (diagonali, settali e marginali), una circolazione che spesso viene persa dopo l'inserimento di numerosi stents durante le procedure di angioplastica. Questi rami collaterali rivascolarizzati possono riprendere calibro e ridare vita ai tessuti e al muscolo cardiaco. Infine, il tetto della coronaria viene ricreato con tratti di arterie mammarie del paziente stesso e alcuni by-pass sempre confezionati utilizzando le arterie mammarie completano l’operazione. I controlli angiografici ed OTC coronarici dimostrano ottimi fenomeni di rimodellamento vascolare con un miglioramento della funzione di pompa cardiaca. I pazienti che non sono più trattabili efficacemente con procedure di angioplastica coronarica o quelli affetti da una patologia coronarica calcifica molto diffusa, possono così avere un'opportunità di cura diversa e tornare a una vita normale”.