Francesco Garritano

Leggi opinione
  • Nutrizionista
  • Prima visita nutrizionale da € 100 a € 160
  • Visita nutrizionale di controllo da € 50 a € 80

Principali prestazioni offerte:

  • Dieta Antinfiammatoria
  • Dieta per ipotiroidismo
  • Nutrizione sportiva
  • I tre accordi

    Via Vitantonio Di Cagno, 30, Bari

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Studio professionale

    Piazza M. Quintieri, 14, Cosenza

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Studio Dr Francesco Garritano presso Farmacia Aurora

    Corso Mazzini 168, Catanzaro

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Parafarmacia Punto Salute

    Via Circonvallazione, 92, Taurianova

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Studio Paradigma Dr Francesco Garritano

    Viale Regina Margherita (Zona Parioli), Roma

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Studio Medico Allure Cosmetic&Plastic Surgery

    Via Campiglione, 18, Napoli

    mappa

    Caricamento calendario...

  • AMF Farmacia Comunale, 1

    Viale Rinascita, 80, Cinisello Balsamo

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Studio Medico Polispecialistico - Dott. Russo

    Via Tocco, Tropea

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Studio Medico Polispecialistico Ca.Si.D.Ea

    Via Padova, 83, Catania

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Studio Medico

    Via Marco Pacuvio 24, Taranto

    mappa

    Caricamento calendario...

  • Studio Medico

    Via Tarchetti 1, Milano

    mappa

    Caricamento calendario...

1
I tre accordi

Via Vitantonio Di Cagno, 30, Bari

Maggiori informazioni
2
Studio professionale

Piazza M. Quintieri, 14, Cosenza

Maggiori informazioni
3
Studio Dr Francesco Garritano presso Farmacia Aurora

Corso Mazzini 168, Catanzaro

Maggiori informazioni
4
Parafarmacia Punto Salute

Via Circonvallazione, 92, Taurianova

Maggiori informazioni
5
Studio Paradigma Dr Francesco Garritano

Viale Regina Margherita (Zona Parioli), Roma

Maggiori informazioni
6
Studio Medico Allure Cosmetic&Plastic Surgery

Via Campiglione, 18, Napoli

Maggiori informazioni
7
AMF Farmacia Comunale, 1

Viale Rinascita, 80, Cinisello Balsamo

Maggiori informazioni
8
Studio Medico Polispecialistico - Dott. Russo

Via Tocco, Tropea

Maggiori informazioni
9
Studio Medico Polispecialistico Ca.Si.D.Ea

Via Padova, 83, Catania

Maggiori informazioni
10
Studio Medico

Via Marco Pacuvio 24, Taranto

Maggiori informazioni
11
Studio Medico

Via Tarchetti 1, Milano

Maggiori informazioni

Profilo

Il Dott. Francesco Garritano ha conseguito la sua prima laurea con lode in Chimica e tecnologia farmaceutiche nel 2003, dove ha formato la sua prima esperienza in campo farmaceutico. Nel 2009 ha conseguito la sua seconda laurea con lode in Scienze della Nutrizione. L’inizio di questa sua avventura è coincisa con la sua seconda professione di docente e relatore in vari convegni in tutta la Calabria e su tutto il territorio nazionale in quanto responsabile scientifico della NutriForm ovvero società di formazione ed eventi, ma solo con la conoscenza del dott. Luca Speciani e il suo metodo Gift, ritiene di aver dato un senso al suo percorso specialistico. Diventando professionista Gift abilitato, responsabile Gift al sud Italia e professionista Gift per la regione Lombardia, subito dopo, gli ha garantito la fiducia del suo mentore, ma allo stesso tempo ha migliorato e maggiormente affermato la sua professionalità presso i suoi pazienti che insieme con lui hanno abbandonato i tanto amati piani ipocalorici portandoli verso una realtà alimentare più sana e completa. Inoltre il dott. Francesco Garritano è abilitato anche come Food Tutor ovvero come esperto delle corrette scelte alimentari da effettuare quando si inizia un percorso dietetico, e come Sport Coach figura in grado di seguire una persona per motivarla verso il movimento e consigliarla a livello sportivo. Possiamo ritrovare inoltre il nome del dott. Francesco Garritano come direttore del settore nutrizionale del giornale “Il Centro Tirreno”, come speaker radiofonico e come partecipante a diversi interventi televisivi presso l’emittente locale “Libera 90” nel programma “Cibo e Nutrizione” e sull’emittente televisiva Teleuropa Network (TEN), Telelombardia e Telecolor. Attualmente è iscritto presso la facoltà di medicina suo prossimo obiettivo, per un impegno sempre più concreto verso il benessere fisico ed estetico dei suoi pazienti.

Prestazioni

  • Adipometria stratigrafica ultrasonografica da € 50 a € 70
  • Alimentazione chemioterapia da € 100 a € 160
  • Analisi della composizione corporea da € 40 a € 60
  • Analisi della composizione corporea + visita nutrizionistica da € 100 a € 160
  • Anamnesi alimentare € 50
  • Bioimpedenziometria convenzionale e vettoriale da € 40 a € 60
  • Calcolo dispendio calorico da € 50 a € 70
  • Calcolo livello d'idratazione da € 40 a € 60
  • Calcolo massa grassa da € 40 a € 60
  • Calcolo massa magra da € 40 a € 60
  • Calorimetria indiretta da € 50 a € 70
  • Consulenza nutrizionale da € 50 a € 80
  • Dieta antiaging * da € 100 a € 160
  • Dieta anticellulite * da € 100 a € 160
  • Dieta Antinfiammatoria * da € 100 a € 160
  • Dieta antistress * da € 100 a € 160
  • Dieta chetogenica * da € 100 a € 160
  • Dieta detox * da € 100 a € 160
  • Dieta dimagrante * da € 100 a € 160
  • Dieta dimagrante vegetariana * da € 100 a € 160
  • Dieta disbiosi intestinale * da € 100 a € 160
  • Dieta GIFT * da € 100 a € 160
  • Dieta in allattamento * da € 100 a € 160
  • Dieta ipocalorica * da € 100 a € 160
  • Dieta Low Fodmap * da € 100 a € 160
  • Dieta mediterranea * da € 100 a € 160
  • Dieta metabolica * da € 100 a € 160
  • Dieta micronutrizionale * da € 100 a € 160
  • Dieta oloproteica * da € 100 a € 160
  • Dieta per adolescenti * da € 100 a € 160
  • Dieta per allergia al nichel * da € 100 a € 160
  • Dieta per anziani * da € 100 a € 160
  • Dieta per aumento massa muscolare * da € 100 a € 160
  • Dieta per bambini * da € 100 a € 160
  • Dieta per bambini e adolescenti * da € 100 a € 160
  • Dieta per celiaci * da € 100 a € 160
  • Dieta per colesterolo alto * da € 100 a € 160
  • Dieta per colite * da € 100 a € 160
  • Dieta per diabetici * da € 100 a € 160
  • Dieta per dimagrimento localizzato * da € 100 a € 160
  • Dieta per disturbi alimentari * da € 100 a € 160
  • Dieta per diverticoli * da € 100 a € 160
  • Dieta per gastrite * da € 100 a € 160
  • Dieta per gravidanza * da € 100 a € 160
  • Dieta per ingrassare * da € 100 a € 160
  • Dieta per insufficienza renale * da € 100 a € 160
  • Dieta per intolleranze alimentari * da € 100 a € 160
  • Dieta per ipertensione * da € 100 a € 160
  • Dieta per ipotiroidismo * da € 100 a € 160
  • Dieta per malattie neurologiche * da € 100 a € 160
  • Dieta per menopausa * da € 100 a € 160
  • Dieta per metabolismo lento * da € 100 a € 160
  • Dieta per ovaio policistico * da € 100 a € 160
  • Dieta per palestra * da € 100 a € 160
  • Dieta per problemi cardiovascolari * da € 100 a € 160
  • Dieta per reflusso * da € 100 a € 160
  • Dieta per sportivi * da € 100 a € 160
  • Dieta per stitichezza * da € 100 a € 160
  • Dieta per trigliceridi alti * da € 100 a € 160
  • Dieta personalizzata * da € 100 a € 160
  • Dieta personalizzata online * da € 100 a € 160
  • Dieta personalizzata per il miglioramento del sonno * da € 100 a € 160
  • Dieta probiotica * da € 100 a € 160
  • Dieta proteica * da € 100 a € 160
  • Dieta vegana * da € 100 a € 160
  • Dieta vegetariana * da € 100 a € 160
  • Diete personalizzate * da € 100 a € 160
  • Educazione alimentare da € 100 a € 160
  • Educazione nutrizionale da € 100 a € 160
  • Holter metabolico da € 50 a € 100
  • Impedenziometria da € 40 a € 60
  • Integrazione alimentare da € 50 a € 100
  • Integrazione alimentare per patologia da € 50 a € 100
  • Integrazione per sportivi da € 50 a € 100
  • Liposcultura alimentare da € 100 a € 160
  • Mineralogramma da € 100 a € 150
  • Misurazione tessuto adiposo sottocutaneo con ecografo da € 50 a € 100
  • Nutrigenetica da € 150 a € 200
  • Nutrigenomica da € 100 a € 160
  • Nutrizione per stati fisiopatologici da € 100 a € 160
  • Nutrizione sportiva da € 100 a € 160
  • Paleodieta da € 100 a € 160
  • Percorsi di accompagnamento al dimagrimento da € 100 a € 160
  • Percorso psiconutrizionale da € 100 a € 160
  • Plicometria da € 50 a € 70
  • Preparazione atletica da € 100 a € 160
  • Prima visita dietologica * da € 100 a € 160
  • Prima visita nutrizionale da € 100 a € 160
  • Test allergie alimentari da € 150 a € 200
  • Test di biorisonanza da € 150 a € 200
  • Test di nutrigenetica da € 150 a € 200
  • Test epigenetico da € 150 a € 200
  • Test genetico per celiachia da € 150 a € 200
  • Test genetico per intolleranza al lattosio da € 150 a € 200
  • Test intolleranza lattosio € 100
  • Test intolleranze alimentari da € 60 a € 200
  • Test per celiachia da € 50 a € 100
  • Test sangue su IgG (recaller program) € 200
  • Urea breath test da € 60 a € 80
  • Valutazione dei bisogni nutrizionali da € 100 a € 150
  • Valutazione nutrizionale dell'anziano da € 100 a € 160
  • Visita antropometrica da € 40 a € 60
  • Visita dietologica di controllo * da € 50 a € 80
  • Visita domiciliare da € 160 a € 200
  • Visita nutrizionale con dieta * da € 100 a € 160
  • Visita nutrizionale di controllo da € 50 a € 80
  • Visita per diagnosi e trattamento obesità da € 100 a € 160
Vedi tutte le prestazioni

Istruzione e Formazione

  • Laurea in Scienze della Nutrizione Umana presso Università degli Studi della Calabria in data 24/02/10
  • Laurea in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche presso Università degli Studi della Calabria in data 13/11/03
  • Diploma di Esperto in Medicina Omeopatica e Bioterapie Integrate presso Società Medica Bioterapica S.M.B. Italia di Roma in data 01/06/16
  • Professionista Responsabile Gift per il Sud Italia e Professionista Gift per la Lombardia
Altre Informazioni

E’ da oramai molto tempo che, in qualità di specialista in nutrizione clinica dell’asse intestino-cervello e in Medicina di segnale, mi occupo del trattamento delle malattie autoimmuni.
In vista degli studi più recenti e dell’avanzamento dell’informazione scientifica, sono sempre più mirati e precisi i protocolli alimentari di cui dispongo, che vanno ad agire a monte della patologia di cui soffre il paziente che viene in cura.
Innanzitutto, sappiamo bene che cos’è una malattia autoimmune? Definiamo dapprima il sistema immunitario.
Quando un’entità intrusa invade l’organismo, come ad esempio i virus, i batteri, le sostanze non tollerate dal corpo, il sistema immunitario si attiva per proteggerci da conseguenze più gravi e importanti, andando a identificare, uccidere ed eliminare gli invasori che costituiscono una minaccia per la salute.
A seconda della necessità, il sistema immunitario può attaccare il patogeno mediante proteine chiamate anticorpi (immunità acquisita o adattiva) o può attivare globuli bianchi (immunità innata).
Purtroppo in alcuni casi il sistema immunitario funziona in modo improprio e attacca per errore e ripetutamente cellule sane appartenenti all’organismo stesso: si parla così di malattia autoimmune. Purtroppo le cause nello specifico per cui si verificano queste patologie non sono ben note, tuttavia esistono dei fattori epigenetici, delle malattie batteriche o virali o altre malattie autoimmuni che sono alla base dell’insorgenza di una malattia autoimmune. Ve ne sono davvero tante, in particolar modo mi sto concentrando su alcune patologie autoimmuni quali la tiroidite di Hashimoto, la fibromialgia, e ora si sta concentrando anche sul morbo di Crohn. Ma in seguito sarà specializzato anche nel trattamento di ulteriori patologie simili.

Come mai mi desta così passione lo studio delle malattie autoimmuni?
Proprio perché sono patologie molto articolate, complicate, hanno fasi di linearità sintomatologica nella loro cronicizzazione, altre volte i sintomi sono più fluttuabili, sono difficili da tenere a bada.
La corrente di pensiero scientifica più comune prevede la cura di queste malattie con farmaci antinfiammatori, cortisoni, immunomodulanti, ma tutto ciò può agire solamente a valle del problema, migliorando temporaneamente i sintomi ma non risolvendo il problema.

E’ proprio attraverso il trattamento nutrizionale che si sono avuti i più importanti risultati con prognosi positiva riguardo numerose malattie su base autoimmune, ed è per questo che sostengo fortemente che la nutrizione abbia un ruolo chiave centrale nel trattamento di queste ultime.
Mangiando in modo corretto e seguendo i protocolli alimentari specifici per una determinata patologia autoimmune, si agisce a monte del problema e si ha un miglioramento non solo sui sintomi ma anche sul decorso patologico. Il miglioramento è dato dall’abbassamento del grado di infiammazione nel nostro organismo, che si può ottenere seguendo una dieta basata sull’eliminazione a rotazione di alcuni importanti gruppi alimentari responsabili della flogosi.
L’infiammazione da cibo insorge quando costantemente l’uomo si nutre sempre degli stessi alimenti, appartenenti tutti alla identica categoria alimentare (es. glutine, latticini, lieviti, nichel, ecc.) fino a che questi non stimolano i Toll Like Receptors 2 (TLR2), recettori che si attivano in seguito alla segnalazione di un pericolo nell’organismo, in questo caso il superamento di una soglia limite dell’assunzione alimentare ripetuta. Da qui si scatena l’infiammazione da cibo, che mantiene alta i livelli della citochina BAFF. La citochina BAFF, insieme a PAF, sono due elementi essenziali coinvolti nella patogenesi delle malattie autoimmuni.
.
Ultimamente ho perfezionato la mia competenza riguardo lo studio e il trattamento del morbo di Crohn e della rettocolite ulcerosa, malattie su base autoimmune che stanno interessando numerose persone. Il mio intento è quello di trattare e migliorare tutti i casi che vengono in studio da me: è una soddisfazione ed un traguardo vedere i miei pazienti che mi comunicano di star bene e di essere migliorati dopo aver modificato il proprio stile di vita.

https://www.francescogarritano.it/nutrizionista/cose-la-tiroidite-hashimoto-trattarla/



I CARDINI DELLA DIETA ANTI - INFIAMMATORIA

1. Controllo delle food-sensitivities
Variare i costituenti della propria alimentazione e saper scegliere i cibi in modo tale da non far sviluppare un’infiammazione da cibo e fenomeni di cattiva tolleranza verso particolari gruppi alimentari
2. Eliminazione dei cibi pro-infiammatori
Selezionare la propria scelta alimentare tenendo in considerazione quei particolari fattori che possono alterare la permeabilità intestinale o che possono promuovere la genesi di un processo infiammatorio
3. Abbassamento degli ormoni insulina e cortisolo:
–  Garantire la stabilità glicemica ed insulinemica con lo stile di vita e l’alimentazione, affinché l’organismo possa mantenere uno stato di benessere
– No a frenesia e a stress, importanti induttori esogeni di aumento dei livelli di cortisolo, ormone pro-infiammatorio
4. Gestione della disfunzione mitocondriale
Evitare la disfunzione mitocondriale assicurando il mantenimento di una funzione mitocondriale ottimale mediante uno stile di vita sano, mangiando in modo corretto con le regole sopra-citate,
evitando lo stress e facendo attività fisica, dando importanza alla micronutrizione e soprattutto all’ossigenazione delle cellule, ripristinando e migliorando le normali funzioni a cui assolve l’importantissimo organulo cellulare
5. Crononutrizione ed assenza di fame tra i pasti
Rispettare i ritmi cronobiologici dei pasti e delle proprie abitudini quotidiane, che vanno dalla veglia mattutina fino al riposo serale, per permettere il corretto flusso degli ormoni e il corretto funzionamento degli assi metabolici; mangiare inoltre in modo tale da assicurarsi la sazietà giusta tale da arrivare senza la sensazione di fame fino al pasto successivo
6. Modulazione del piano alimentare in funzione della spesa energetica
Mangiare non seguendo uno schema preciso di grammature e calorie, ma ascoltando in modo fisiologico la propria fame naturale, assecondando ciò che il nostro organismo richiede in base alle
necessità metaboliche
7. Attività fisica come anti-infiammatorio e riattivatore metabolico
Ricordarsi che a braccetto con una corretta alimentazione viaggia anche l’attività fisica, elemento

Pubblicazioni

  • Campi I, Tosi D, Rossi S, Vannucchi G, Covelli D, Colombo F, Trombetta E, Porretti L, Vicentini L, Cantoni G, Currò N, Beck-Peccoz P, Bulfamante G, Salvi M. (2015) B Cell Activating Factor (BAFF) and BAFF Receptor Expression in Autoimmune and Nonautoimmune Thyroid Diseases. Thyroid, 25(9): 1043-1049.
  • Finkelman FD, Khodoun MV, Strait R. (2016) Human IgE-independent systemic anaphylaxis. J Allergy Clin Immunol;137(6):1674-1680.
  • Lied G.A, Berstad A. (2010) Functional and Clinical Aspects of the B-Cell- Activating Factor (BAFF): A Narrative Review. Scandinavian Journal of Immunology. 10.1111/j.1365-3083.2010.02470.x
  • Steri M et al. (2017) Overexpression of the Cytokine BAFF and Autoimmunity Risk. N Engl J Med; 376:1615-1626 DOI: 10.1056/NEJMoa1610528
Lingue parlate
  • francese
  • inglese
  • italiano
Enti e società scientifiche
  • ADI
  • SINU
  • AMPAS
  • Associazione Biologi Senza Frontiere
Abilitazione
  • Ordine Nazionale Biologi sez. A n. 63987 iscritto il 27/01/11