25 febbraio 2015

Ballerine, attenzione alle infezioni alle unghie

Condividi l'articolo
Ballerine, attenzione alle infezioni alle unghie

Le scarpe con i tacchi, da sempre, vengono condannate perché possono causare, o peggiorare, numerosi problemi che interessano schiena, gambe e piedi. Anche per questo motivo, moltissime donne preferiscono indossare le ballerine, sicuramente più comode, soprattutto quando si trascorre gran parte della propria giornata lavorativa in piedi. 
In realtà, pur avendo meno controindicazioni rispetto ai modelli dotati di tacchi alti, anche le ballerine possono dare luogo a duroni e a calli, ma anche alle cosiddette unghie incarnite. 

A conferma di questo fatto sono arrivate le parole di Mike O'Neill, podologo che lavora per la Society of Chiropodists and Podiastrists, avente sede a Londra, che ha indicato come le statistiche degli ultimi anni parlino di un aumento notevole dei casi di unghie incarnite. 
Le ballerine, infatti, hanno il difetto di stringere eccessivamente i piedi, causando una notevole pressione sulle unghie, curvandole e costringendole a lacerare la pelle per farsi spazio. 
Nel caso in cui non si proceda ad adottare le necessarie cure per risolvere il problema, questa situazione può portare allo sviluppo di infezioni, più o meno gravi; in particolare è l'MRSA a rendersi particolarmente pericolosa in quest'ambito. Addirittura, in qualche caso, l'infezione è in grado di raggiungere le ossa, portando all'osteomielite; per risolvere quest'ultima può essere necessaria anche un'amputazione del dito

Si tratta, comunque, di una possibilità molto rara, che interessa soprattutto le persone soggette a diabete, oppure coloro che hanno una cattiva circolazione del sangue. 
Lo stesso O'Neill ha rivelato come, su 200 soggetti che si rivolgono a lui in un anno a causa delle unghie incarnite, sono 12 quelli che risultano infettati gravemente. 
Esistono anche persone, però, che sono naturalmente inclini a sviluppare tale problema, presentando unghie che crescono curvandosi già dalla nascita. 
Sono diversi i sintomi che possono manifestarsi quando un'unghia si sta incarnando, che variano a seconda della gravità. Nelle infezioni alle unghie di lieve entità si manifesta solitamente un'infiammazione che può essere accompagnata da gonfiore della pelle e da dolore sulla punta del dito; in alcuni casi si manifesta anche un edema

Il dito potrebbe anche presentare un'infiammazione più importante, con del pus (giallo o bianco) in prossimità dell'unghia. Le infezioni più gravi, invece, portano la persona ad avere dolori acuti. O'Neill sottolinea che si può arrivare a situazioni così gravi perché i pazienti si ostinano a negare il problema fino a quando questo diventa talmente grave da richiedere un intervento urgente. In realtà, la diffusione di tali infezioni alle unghie, determinate dalle ballerine, è piuttosto diffuso; un suggerimento è quello di variare tipologia di scarpe, in modo da non costringere i piedi sempre nello stesso modello.

News correlate