4 giugno 2013

Un “kit di maternità” per le neomamme finlandesi

Condividi l'articolo
Un “kit di maternità” per le neomamme finlandesi

È noto il benessere economico ed amministrativo di cui godono molti paesi nordici, fra i quali la Finlandia: il welfare state garantisce da anni un sistema di tutela governativa che interessa diversi aspetti della vita dei cittadini. Tuttavia, in pochi avrebbero pensato che questa politica di stato sociale basata sulla parità dei diritti fosse così radicata nella società finlandese da far sentire i propri effetti fin dai primi istanti della vita di ogni persona.

Da ben 75 anni lo Stato finlandese fornisce alle neomamme un pacco contenente tutto il necessario per i primi mesi di vita del bambino. Materasso, lenzuola, sottolenzuola, piumone, sacco a pelo, calze, guanti, spazzolino, forbicine per le unghie, termometro per il bagno, crema da pannolino e persino i preservativi per i genitori, nulla manca in questa scatola che è ormai diventata il rituale di passaggio per ogni nuovo nato e che, come se non bastasse, può essere trasformata in una comodissima culla. La distribuzione del kit per neomamme sarebbe uno dei fattori che hanno determinato il notevole calo della mortalità infantile dalla prima metà del secolo scorso ai giorni nostri facendola diventare una delle più basse al mondo.

Sono in poche le mamme che rinunciano a ricevere il kit inviato dallo Stato per ogni nascita e che richiedono i 140 euro in denaro offerti come alternativa. L’arrivo del pacco di maternità è una tradizione che non si è interrotta neanche durante la seconda guerra mondiale e segna un momento di passaggio fondamentale nella vita di ogni mamma e, naturalmente, di ogni piccolo nato.

News correlate