17 ottobre 2014

Dimagrire in modo sano e naturale? Il segreto è nel peperoncino

Condividi l'articolo
Dimagrire in modo sano e naturale? Il segreto è nel peperoncino
Il peperoncino è una spezia originaria del Centro e Sud America che, sin dall'antichità, ha trovato vari utilizzi sia come conservante dei cibi sia come rimedio alle più comuni nevralgie. Considerata oggi come la bacca della salute, il peperoncino ha ormai superato le antiche credenze popolari rivelandosi, invece, un utile coadiuvante per il controllo del peso corporeo.

Oltre alla sua piccantezza, in grado di solleticare piacevolmente il palato, il peperoncino contribuisce a ridurre l'appetito grazie alla presenza di un particolare alcaloide, denominato capsaicina, che favorisce la perdita di peso e inibisce la formazione del tessuto adiposo che interessa soprattutto la zona addominale. Questa sostanza è responsabile della ben nota sensazione di bruciore che si avverte dopo aver ingerito anche solo pochi semi di peperoncino: reazione, questa, dovuta all'attivazione dei termorecettori presenti nel cavo orale con cui la capsaicina entra in contatto. Qualunque sia il modo in cui il peperoncino viene consumato, fresco o essiccato, questo alimento stimola il metabolismo accentuando il consumo delle calorie e aumenta, altresì, il senso di sazietà. Un vero toccasana per chi è a dieta.

Le straordinarie virtù del peperoncino sono state recentemente oggetto di studio. Alcuni ricercatori dell'Università di Maastricht hanno verificato che l'aggiunta ad ogni pasto di pochi grammi di peperoncino favorisce la sensazione di pienezza prevenendo, in questo modo, gli eccessi durante il pasto seguente. Ma le proprietà del peperoncino non si esauriscono qui. Esso è in grado di attivare, infatti, una serie di altre importanti funzioni quali la riduzione del colesterolo, l'ossidazione dei grassi. A livello cardiovascolare è un ottimo coronarodilatante e favorisce, inoltre, l'attività antiaggregante piastrinica. La sua azione previene le malattie cardiocircolatorie. Il peperoncino, nei vari generi in cui si presenta, è ricco di olii essenziali, di vitamine A, B2, E, C ed è un valido sostegno anche nella cura degli stati febbrili grazie alle sue proprietà antibiotiche e antibatteriche.

L'effetto congiunto della riduzione dell'appetito e dell'aumento del metabolismo, attribuibili alla capsaicina contenuta nel peperoncino, può rappresentare un'efficace arma per contrastare il problema dell'obesità, che ai giorni nostri interessa un numero sempre crescente di persone. Non è un caso che, negli ultimi anni, sia aumentata la diffusione e la vendita di pillole dimagranti composte da questo principio attivo il cui risultato è, però, irrisorio in assenza di un'attività fisica costante e di un regime alimentare ipocalorico. Sebbene le proprietà benefiche del peperoncino siano state scientificamente provate, va ricordato che il suo utilizzo deve essere moderato per non incorrere in fastidiose irritazioni. È invece assolutamente sconsigliato a soggetti con emorroidi infiammate oppure erosioni gastriche e/o esofagee.

News correlate