Dr Piero Giovanni Bruni

Leggi opinioni
  • Chirurgo generale
  • Prima visita chirurgica € 130
  • Visita chirurgica di controllo € 130
  • Visita per chirurgia generale € 130

Principali prestazioni offerte:

  • Chirurgia della parete addominale

Principali disturbi trattati:

  • Laparocele
  • Ernia inguinale
  • Ernia ombelicale
  • Istituto Clinico Sant'Ambrogio

    Via Luigi Giuseppe Faravelli, 16, Milano

    mappa

    Caricamento calendario...

1
Istituto Clinico Sant'Ambrogio

Via Luigi Giuseppe Faravelli, 16, Milano

Maggiori informazioni

Profilo

Il Dottor Piero Giovanni Bruni opera oggi come Medico Specialista e Senior Consultant presso l'Unità di Chirurgia Generale e presso il Centro di Ricerca di Alta Specializzazione sulla Patologia della Parete Addominale e sulla Chirurgia Riparativa delle Ernie Addominali all'Istituto Clinico Sant'Ambrogio di Milano (HERNIA CENTER OF MILAN). Il Dott. Bruni ha completato la sua formazione con un Master in Chirurgia Oncologica presso il Policlinico San Marco di Zingonia (Bg) e con un Dottorato di Ricerca in Biotecnologie e Tecniche Chirurgiche presso l'Università degli Studi dell'Insubria. Inoltre, ha svolto attività di Medico Volontario presso gli Ospedali Mutoyi Mission nel Burundi e Goundi Mission nel Chad, Africa. I suoi principali campi di interesse sono le ernie della parate addominale, le ernie inguinali, le pubalgie ed il dolore cronico inguinale. Esegue abitualmente interventi chirurgici superspecialistici anche presso la Casa di Cura la Madonnina di Milano e la Casa di Cura Columbus.

Prestazioni

  • Prima visita chirurgica € 130
  • Visita chirurgica di controllo € 130
  • Visita domiciliare da € 100 a € 200
  • Visita per chirurgia generale € 130
  • Asportazione lipoma n.d.
  • Chirurgia ambulatoriale n.d.
  • Chirurgia d'urgenza n.d.
  • Chirurgia del sinus pilonidalis n.d.
  • Chirurgia della parete addominale n.d.
  • Chirurgia delle ernie n.d.
  • Chirurgia gastroenterologica n.d.
  • Chirurgia generale n.d.
  • Colecistectomia laparoscopica n.d.
  • Intervento ernia inguinale n.d.
  • Laparotomia n.d.
  • Lettura esami radiologici n.d.
  • Medicazione ferite chirurgiche n.d.
  • Medicazione piaghe da decubito n.d.
  • Resezione del colon retto n.d.
  • Terapia diverticolite n.d.
Vedi tutte le prestazioni

Patologie trattate

  • Aderenze addominali
  • Appendicite
  • Ascessi
  • Calcoli alla cistifellea
  • Cisti pilonidale
  • Cisti sebacea
  • Condilomi
  • Distrofie ungueali
  • Dolore addominale cronico
  • Dolore pelvico
  • Dolori addominali
  • Duodenite
  • Ernia epigastrica
  • Ernia inguinale
  • Ernia ombelicale
  • Ferite difficili
  • Fibroadenoma al seno
  • Infiammazione intestinale
  • Ittero colestatico
  • Laparocele
  • Lesioni cutanee
  • Lipomi
  • Malattie del colon
  • Micosi ungueale
  • Nei pericolosi
  • Neoplasie addominali
  • Onfalocele
  • Patologie del colon retto
  • Tumore al colon
  • Tumore al retto
  • Tumore al seno
  • Tumore alla colecisti
  • Tumori cutanei benigni
  • Tumori cutanei maligni
  • Tumori dell'apparato digerente
  • Tumori dell'appendice
  • Ulcera duodenale
  • Ulcera gastrica
  • Ulcera varicosa
  • Unghia incarnita
  • Varicocele
  • Verruche
Vedi tutte le patologie trattate

Istruzione e Formazione

  • Laurea in Medicina e Chirurgia presso Università degli Studi di Milano in data 22/07/98
Altre Informazioni

Principali argomenti di esperienza dedicata:
1) ERNIE INGUINALI E FEMORALI - l'ernia inguinale e' la protrusione di un viscere, o di una parte di esso, attraverso un difetto della parete addominale. Si manifesta come un gonfiore, una tumefazione, che il paziente può notare soprattutto durante gli sforzi fisici e che talvolta può essere molto invalidante, soprattutto se particolarmente dolorosa. La padronanza di tutte le tecniche riparative più all'avanguardia, inclusa la conoscenza ed il rispetto assoluto dei nervi della regione inguinale, rendono possibile un intervento "dolce" e definitivo, dove nella maggior parte dei casi il paziente non ha neanche dolore post-operatorio e torna a casa in giornata ricominciando ad alimentarsi normalmente fin da subito, con una ripresa pressochè immediata di tutte le proprie attività quotidiane. L'intervento puo' essere, infatti, gestito interamente in anestesia locale, con eventualmente una leggera sedazione se il paziente lo desidera. La riparazione avviene mediante una minima incisione al di sopra del pube e l'impianto "tension-free" e "sutureless" (senza tensioni e senza suture) di una protesi (una reticella) che viene scelta ad hoc per ogni specifico paziente, sempre con una filosofia "tailored" (su misura), per garantire i migliori risultati ed il massimo comfort. La piccola ferita viene suturata con punti che non vanno poi rimossi (auto-riassorbibili) e con tecniche di chirurgia estetica per offrire anche i migliori risultati cosmetici.
2) ERNIE ADDOMINALI VENTRALI PRIMITIVE E INCISIONALI - l'esperienza del nostro Hernia Center accreditato a livello internazionale, da oltre 20 anni rivolto dedicatamente allo studio ed al trattamento di tutte le tipologie di ernie addominali, dalle piu' semplici (come le ernie ombelicali, femorali o epigastriche) alle piu' complesse (inclusi i casi plurirecidivi, i laparoceli, gli eventramenti, i disastri parietali, le ernie giganti... etc...) e' sinonimo di grandissima competenza, impegno scientifico e professionalità nel proporre tecniche alternative (inclusa quella videolaparoscopica e robotica) atte a trovare sempre, per ogni singolo paziente, la soluzione migliore, su misura e di maggior successo a lungo termine.
3) NEVRALGIE CRONICHE POST-OPERATORIE - là dove un paziente, già in precedenza sottoposto ad un intervento di riparazione di un'ernia addominale (magari con innesto di una rete), lamenti insistentemente dolore a livello della regione operata (si parla di dolore cronico quando esso continua per mesi), possiamo offrire un'ampia rosa di strategie chirurgiche superspecialistiche finalizzate alla completa risoluzione del sintomo. Anche in questi casi il nostro approccio e' di tipo "tailored", su misura per il paziente.
4) ERNIA DELLO SPORTIVO - spesso erroneamente interpretata come una fastidiosa "punta d'ernia inguinale", e' per la nostra esperienza soprattutto una sindrome dolorosa pubica-inguinale che come tale va trattata, anche se coesistente in certi casi ad una piccola ernia. Si tratta di una patologia talora invalidante che colpisce soprattutto i giovani e gli sportivi professionisti (calciatori, atleti.. etc...), che dipende più da un iper-stress dei tendini di inserzione dei muscoli retti addominali e dei muscoli adduttori lunghi femorali sulle ossa del pube. Eseguiamo in questi casi un trattamento chirurgico avanguardistico (di tenotomia calibrata e decompressione nervosa) solo dopo aver prescritto un percorso diagnostico e terapeutico non invasivo e multispecialistico, nonchè un periodo di astensione di almeno due mesi dallo sport ed una fisiochinesiterapia mirata allo stretching di tali muscoli. In questi casi più che mai si rende consigliabile la consulenza di un esperto prima di decidere per un trattamento chirurgico frettoloso e quasi sempre controproducente ed inappropriato.
5) DIASTASI DEI MUSCOLI RETTI - si tratta di una condizione non infrequente (che spesso si manifesta dopo una gravidanza o nei pazienti sovrappeso/obesi) dove i due muscoli retti addominali (normalmente ben accostati tra loro sulla linea mediana) tendono ad allontanarsi tra loro determinando una debolezza della parete addominale al di sopra dell'ombelico e nella regione epigastrica.
6) FLOPPY ABDOMEN - trattamenti personalizzati anche per la correzione di disestetismi della parete addominale, quali l'addome pendulo e le ipotonie post-partum.

Pubblicazioni

  • Giant inguinal hernia: the challenging hug technique. Cavalli M, Biondi A, Bruni PG, Campanelli G. University of Insubria, Istituto Clinico Sant’Ambrogio of Milan. Hernia (2015) 19:775–783.
  • Renzo Dionigi /Ed. Elsevier – Universitary book of General Surgery - VI edition. Co-author of the chapter : the abdominal wall and hernia surgery, curator of the chapter on incisional hernias.
  • A complete sutureless hernia repair for primary inguinal hernia: the Trabucco repair. A tribute to Ermanno Trabucco. Campanelli G, Bruni PG, Cavalli M, Morlacchi A. University of Insubria, Istituto Clinico Sant’Ambrogio of Milan. Surgical Technology International 28th Anniversary Edition, pages 141-6.
  • Updates on athletic pubalgia, the European perspective. Campanelli G, Cavalli M, Bruni PG, Morlacchi A. University of Insubria, Istituto Clinico Sant’Ambrogio of Milan. Hernia (2016) 20 (Suppl 1):S10–S12.
  • Lessons learned in treating groin pain. Campanelli G, Cavalli M, Morlacchi A, Bruni P, Biondi A. University of Insubria, Istituto Clinico sant’Ambrogio of Milan. Hernia (2016) 20 (Suppl 1):S14–S16.
  • Top (total open preperitoneal) repair: how, when and why? Cavalli M, Bruni P, Morlacchi A, Pavoni G, Campanelli G. General and Day Surgery Unit, Center of Research and High Specialization for the Pathologies of Abdominal Wall and Surgical Treatment and Repair of Abdominal Hernia, Istituto Clinico Sant’Ambrogio of Milan. Hernia (2016) 20 (Suppl 1):S49–S53.
  • Inguinal Hernia Surgery – Ed. G. Campanelli / Springer. Co-author of the following chapters: "Sutureless repair: Trabucco and glue fixation" , “Proflor”, “T.O.P.
  • Primary inguinal hernia: The open repair today pros and cons. Campanelli G, Bruni PG, Morlacchi A, Lombardo F, Cavalli M. Asian J Endosc Surg. 2017 Aug;10(3):236-243. doi: 10.1111/ases.12394. Review.
  • The optimal approach to lateral abdominal wall hernias - Hernia (2017) 21 (Suppl 1):S33–S35 Campanelli G, Bruni PG, Cavalli M.
  • Humanitarianism in hernia surgery - Hernia (2017) 21 (Suppl 1):S44–S45 Campanelli G, Bruni PG, Cavalli M.
  • The Art of Hernia – Springer (in print) G. Campanelli Co-author of the chapters: “ M.I.L.A. , minimally invasive laparotomy approach” and “ open anterior repair for primary inguinal hernia”.
Lingue parlate
  • francese
  • inglese
  • italiano
Enti e società scientifiche
  • European Hernia Society
Abilitazione
  • Ordini Medici Chirurghi e Odontoiatri n. 36335 iscritto il 08/11/99