×

Dermatologia e venereologia

Dermatologia e venereologia

Descrizione
La dermatologia (dal greco derma, pelle) è la branca della medicina che si occupa della pelle e degli annessi cutanei quali ghiandole sudoripare, peli, capelli e unghie. La venereologia si occupa invece di prevenire, diagnosticare e trattare le malattie veneree, ovvero le patologie a trasmissione sessuale.

 

Un po' di storia
Le malattie cutanee furono studiate fin dall’antichità, perché visivamente riscontrabili. Già gli Assiro-Babilonesi rilevarono lesioni cutanee come le squame, le croste e descrissero le verruche, mentre gli Egizi distinsero patologie quali follicoliti e  tumori. Anche Cinesi e Giapponesi ebbero nozioni di dermatologia e lasciarono descrizioni cliniche abbastanza precise di una grande quantità di malattie cutanee, tra cui l’acne, il vaiolo e l’alopecia. Tuttavia è la medicina ellenica, con Ippocrate, a porre le basi della disciplina vera e propria. Il noto medico greco infatti indica che la pelle ha una funzione di escrezione come il rene, e in campo patologico riconosce una grande varietà di malattie e disturbi cutanei. Molti termini usati da Ippocrate sono inoltre rimasti nella dermatologia moderna. Anche Celso si occupò per lungo tempo delle patologie cutanee e le descrisse in modo così dettagliato che venne considerato il padre della disciplina. Nei secoli XIV, XV e XVI furono dati notevoli contributi allo sviluppo della dermatologia: in Italia, Mercuriali scrisse il primo trattato,  De morbis cutaneis, e Malpighi individuò e definì per primo gli strati della pelle (di cui uno ancora oggi porta il suo nome) e i suoi annessi. In quest’epoca vengono anche raggruppate in un’unica specialità le malattie cutanee (dermatologia) e le malattie sessualmente trasmissibili (venereologia). Da allora le scoperte, le nuove entità nosologiche e le classificazioni si sono susseguite velocemente.

 

Formazione professionale
Oggi la dermatologia è una disciplina dai contorni ben definiti, ma strettamente legata alle altre branche della medicina, in quanto molte manifestazioni cutanee sono in realtà legate a patologie sistemiche. Il compito del medico dermatologo, laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Dermatologia e Venereologia, consiste nella diagnosi e nel trattamento di malattie e tumori della pelle e dei suoi annessi. La sua formazione deve perciò prevedere una solida preparazione multidisciplinare, che comprenda l’immunologia, la neurologia, l’infettivologia, l’endocrinologia, la reumatologia, l'angiologia e la flebologia. La dermatologia comprende molti aspetti sia medici che chirurgici: alcuni esempi sono la chirurgia dei tumori cutanei, la chirurgia laser, la terapia fotodinamica ed esami diagnostici come la mappatura dei nevi. Stanno inoltre nascendo nuove branche della disciplina che si focalizzano su particolari aspetti: la dermopatologia, la dermatologia pediatrica, l'immunodermatologia, la psicodermatologia, la chirurgia dermatologica e la dermatologia plastica.

 

Associazioni di settore
Tre associazioni che raggruppano Specialisti del settore sono la SIDeMaST (Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse), la AIDA (Associazione Italiana di Dermatologi Ambulatoriali) e la EADV (European Academy of Dermatology and Venereology).

Disturbi e patologie generalmente trattate dai dermatologi