Ecocolordoppler

Ecocolordoppler

Cos’è
L'Ecocolordoppler con mezzo di contrasto, chiamato anche Ecodoppler oppure ecografia doppler, è una tecnica diagnostica non invasiva, caratterizzata da un'elevata sensibilità e sviluppata per la diagnosi delle patologie cardiovascolari. In generale, questa metodica sfrutta gli stessi principi dell'ecografia, ma l’ausilio del mezzo di contrasto, sommato alla lettura determinata dall’effetto doppler, determina l’acquisizione di informazioni ancora più precise sul flusso sanguigno e attualmente si può dire che tale tecnica ha rivoluzionato il campo della diagnostica cardiovascolare. Inoltre, questa particolare metodica non è dannosa per la salute dei pazienti in quanto fa uso degli ultrasuoni, onde sonore ad una frequenza tale da non essere percepibili dall'orecchio umano.

Come si esegue 
Prima di procedere con l’esame Ecocolordoppler con mezzo di contrasto è necessario verificare la compatibilità del paziente con la particolare sostanza iniettata, al fine di evitare pericolose reazioni allergiche. Una volta superato il test di compatibilità vengono messi in circolo gli agenti di contrasto, che agiscono simultaneamente all’effetto doppler e sono in grado di amplificare il livello di precisione nell’evidenziare una specifica area indagata. In particolare, l’emodinamicità del flusso sanguigno può risultare compromessa dalla presenza di una stenosi o di una trombosi venosa profonda, che coinvolge pure i capillari, e solo tali sostanze colorate sono in grado di rendere apprezzabili dettagli importanti che potrebbero sfuggire al semplice Ecocolordoppler. Quest’ultimo, infatti, lavora convenzionalmente con i colori rosso e blu: il primo per le strutture vicine allo strumento e il secondo per quelle più distanti. 
Questa tecnica può essere effettuata sia a livello arterioso che venoso. Per quanto riguarda le arterie, esso viene svolto al livello della testa, del collo, dell'aorta, dell'addome e degli arti inferiori. A livello venoso, invece, si ricorre all'Ecocolordoppler per la diagnosi dell'insufficienza venosa e delle trombosi.
Dopo aver effettuato l'Ecocolordoppler, il paziente può ritornare a svolgere normalmente le sue attività quotidiane.

Risultato
Quando l’eco delle onde sonore raggiungono la sonda, questa trasferisce i dati nel computer che li rende visibili nel rispettivo monitor, rendendo dunque possibile una diagnosi in tempo reale e, nel caso, un tempestivo intervento. Grazie al perfezionamento dell’Ecocolordoppler con mezzo di contrasto, oggi è possibile prevenire ictus ed infarti cardiaci, individuando tempestivamente stenosi, ostruzioni vascolari e difetti congeniti. Per tali motivi questa tipologia di esame rappresenta una metodica di grande importanza nel settore della radiologia, perché grazie ad essa è stato possibile limitare il ricorso a tecniche invasive, come per esempio l'angiografia.

Altre informazioni
L’Ecocolordoppler con mezzo di contrasto, un esame semplice, poco costoso e soprattutto non doloroso, può essere prenotato presso tutti gli studi di radiologia, oppure prendendo appuntamento con uno specifico medico radiologo