Dieta personalizzata

Dieta personalizzata

La scelta di mettersi a dieta è dettata non solo dal desiderio di recuperare la linea persa, magari a seguito di una gravidanza, ma anche dalla necessità di evitare complicanze che possono irrimediabilmente minare la salute. Pertanto, l'elaborazione di una dieta bilanciata personalizzata, preparata da un dietologo, abbina, alla perdita ponderale, la prevenzione e la cura di numerose patologie. 

Cos'è
La dieta personalizzata è un programma alimentare completo, adatto al singolo paziente, che tiene conto delle sue abitudini alimentari e dei suoi gusti. Si basa sul giusto apporto di proteine, carboidrati, grassi e glucidi, cercando di rieducare il paziente ad alimentarsi in modo equilibrato, secondo parametri legati al sesso, l'altezza, l'età, la massa corporea e le sue condizioni fisiopatologiche. E' generalmente elaborata con un software, nel quale vengono inseriti una serie di parametri ricavati dall'anamnesi del paziente, che elabora e calcola esattamente non solo le calorie giornaliere da introdurre, ma la percentuale di nutrienti, per ogni pasto, per ottenere un dimagrimento continuo e costante nel tempo. Recentemente, a fianco della dieta personalizzata, si è aggiunta quella nutrigenomica, preceduta da un test del DNA, che individua l'eventuale alterazione di tre geni, dai quali dipende la lipolisi e la glucolisi. 

Come si esegue
L'elaborazione di una dieta personalizzata si effettua dopo un'attenta anamnesi del paziente, nella quale vengono annotate tutte le malattie e patologie in atto o pregresse, allargando le informazioni anche al nucleo familiare. Il dietologo prescriverà una serie di esami, sangue ed urine (profilo B), o un'analisi più approfondita se, per esempio, c'è il sospetto di celiachia (profilo Z), o di altre condizioni patologiche quali l'obesità (profilo S), il diabete (profilo K), o i disordini dismetabolici (profilo H). Richiederà, invece, il test del DNA per la dieta nutrigenomica. I dati raccolti sono poi inseriti nel programma, insieme alle abitudini alimentari e ad altri parametri biometrici come l' IMC e l'età. Una volta redatta la dieta, il paziente è pesato e deve presentarsi a scadenze regolari per verificarne i risultati. Compito del dietologo è anche quello di motivare il paziente e sostenerlo lungo tutto il percorso dimagrante. 

Risultato
L'elaborazione di una dieta personalizzata coincide con un programma di rieducazione alimentare che, col lento e costante dimagrimento, insegna al paziente come alimentarsi correttamente senza particolari modifiche alle sue abitudini. In questo modo è molto più semplice da seguire, ottenendo i risultati desiderati. Negli incontri col dietologo, fissati a scadenze regolari, si annota il peso e, di volta in volta, si modifica la dieta. A volte, abbinati alla dieta, il dietologo associa dei prodotti omeopatici o degli integratori, che riducono il senso di fame e stimolano il drenaggio dei tessuti. L'elaborazione di una dieta personalizzata evita l'effetto yo-yo, cioè il rapido recupero del peso, risveglia il metabolismo, spingendolo a consumare i depositi di grasso e a preservare la massa muscolare.

Altre informazioni
Una visita dietologica precede sempre l'elaborazione di una dieta personalizzata. L'ambulatorio di dietologia è presente in tutte le ASL, è necessaria la prescrizione medica e i tempi di attesa sono abbastanza lunghi. In alternativa, ci sono numerosi centri specializzati dove medici dietologi potranno seguirvi lungo tutto il vostro percorso di dimagrimento.