Epiluminescenza

Epiluminescenza

Cos'è
Può capitare di avere delle lesioni alla pelle sospette e che preoccupano. In questo caso una diagnosi veloce e sicura può essere data effettuando un esame non invasivo e semplicissimo: l'epiluminescenza o, meglio noto, come dermatoscopia. La dermatoscopia o epiluminescenza è un esame che analizza la pelle con la capacità di prevenire melanomi o lesioni cutanee melanocitarie diminuendo notevolmente l'insorgenza futura di tali gravi patologie. L'esame è innocuo e totalmente indolore. Lo strumento attraverso il quale si analizza la lesione è un dermatoscopio ottico che non solo permette di visualizzare la cute ma di studiare la morfologia dell'affezione, la sua struttura esterna e soprattutto interna.

Come si esegue
La tecnica è molto semplice: consiste nel passare il dermatoscopio ottico, supportato dal raggio e dalla luce di una lente illuminata, sulla parte danneggiata della cute che è stata preventivamente trattata con un liquido o gel di contrasto anch'esso innocuo.
Non si avverte assolutamente nulla e non ci sono controindicazioni.

Risultato
L'analisi della lesione, nonostante la semplicità apparente dello strumento, è in grado di individuare e riconoscere, come già detto, eventuali forme maligne penetrando nella struttura e nella morfologia della lesione stessa. E' ormai accertato che la dermatoscopia (epiluminescenza) permette una diagnosi attenta e sicura delle affezioni cutanee gravi come il carcinoma basocellulare, la malattia di Bowen, la cheratosi seborroica, la cheratosi attinica, la dermatofibroma, le diverse forme tumorali non melanocitarie e recenti studi trovano la sua applicazione anche per diagnosticare l'acaro della scabbia. I vantaggi sono naturalmente enormi se si pensa che la tecnica della epiluminescenza sembra abbia incrementato la diagnosi precoce di affezioni maligne addirittura nel 92% dei casi. Fondamentale conseguenza e nota positiva della dermatoscopia, è rappresentata dagli innumerevoli interventi chirurgici dermatologici che si riescono ad evitare senza essere effettuati in maniera inutile.
Dagli albori della dermatoscopia negli anni '50 con il Dott. Goldamn, si può dire che oggi questo esame è stato notevolmente affinato grazie allo studio dei ricercatori impegnati nel campo della dermatologia.
Inizialmente, infatti, i risultati finali dell'epiluminescenza erano spesso dubbiosi e talvolta il medico era costretto ad intervenire chirurgicamente restando comunque nel dubbio sulla necessità dell'intervento stesso. Oggi, per fortuna, questo handicap è stato superato grazie proprio al sistema sempre più innovativo e sicuro che vede il dermatoscopio ottico evolversi e diventare sempre più specialistico.
La dermatologia è una branca medica molto complicata proprio per la difficoltà delle diagnosi: con l'epiluminescenza tale inconveniente viene superato perché l'analisi accurata ed i risultati sempre più mirati che si ottengono con l'esame possono dare maggiore sicurezza al medico che lo effettua giungendo alla diagnosi certa e sicura che potrà, finalmente, far decidere con certezza se e quando intervenire chirurgicamente.

Altre informazioni
Attualmente la dermatoscopia si effettua in quasi tutti i centri ASL previa presentazione di una prescrizione del proprio medico di base e previo pagamento di un ticket relativo al servizio sanitario locale.
Basta rivolgersi al centro CUP del proprio comune di residenza per ricevere tutte le informazioni del caso.