×
Ginecologia e ostetricia

Ginecologia e ostetricia

Descrizione
La ginecologia è una branca della medicina che si occupa dello studio degli organi sessuali femminili, in particolare della prevenzione e cura delle patologie dell’apparato genitale della donna. Sono comprese, inoltre, le problematiche della sfera riproduttiva e la fecondazione assistita. È  il corrispettivo dell'andrologia, la scienza che si occupa della fisiologia e delle disfunzioni dell'apparato riproduttore e urogenitale maschile. L’ostetricia si occupa invece dell’assistenza alla donna durante la gravidanza, il travaglio, il parto e il puerperio.

 

Un po' di storia
L’etimologia della parola deriva dal greco gynaikos (donna, femmina) e logos, (trattato, discorso). Il papiro ginecologico di Kahun è il più antico testo medico conosciuto, datato attorno al 1800 a.C. Esso contiene 35 diversi paragrafi relativi alla salute femminile, come ad esempio le malattie ginecologiche, la fertilità, la maternità e la contraccezione. Diversi altri trattati ginecologici risalgono al IV e V secolo a.C., e fanno parte del Corpus Hippocraticum. Tra questi, il Gynaikeia di Sorano di Efeso (I-II secolo) è arrivato fino a noi.

James Marion Sims è considerato il padre della ginecologia: egli sviluppò le prime tecniche chirurgiche ginecologiche, per la cura della fistole vescico-vaginale, e di chirurgia addominale. Viene ricordato anche per il suo contributo alla sperimentazione nell’ambito dei trattamenti di fertilità, dell'inseminazione artificiale, dei test post-coitali e dei problemi mestruali, oltre che per l’elaborazione delle prime strumentazioni del mestiere, come lo speculum e il catetere sigmoide. Tuttavia il suo lavoro fu aspramente criticato per l'utilizzo di schiavi nelle procedure.

La ginecologia nell’ultimo secolo ha acquisito tecniche efficaci e metodiche all’avanguardia, con conseguenze cliniche di ampia portata. La lotta contro i tumori dell’apparato riproduttivo femminile è sicuramente uno dei traguardi più rilevanti ottenuti negli ultimi decenni, sia sul piano terapeutico sia su quello della diagnosi precoce e della prevenzione. Hanno avuto un ruolo fondamentale in questo campo i test diagnostici, come il Pap test, condotti su ampia scala, che permettono di scoprire lesioni precancerose o tumorali, asintomatiche o comunque in fase iniziale, e che ne consentono un trattamento tempestivo.

 

Formazione professionale
La ginecologia si suddivide in diversi settori, tutti sviluppati solamente in tempi recenti, quali l’endocrinologia ginecologica, l’oncologia ginecologica, l’uroginecologia, la fecondazione assistita e l’infertilità di coppia. La figura di riferimento per questa specialità è il medico ginecologo. In Italia, per apprendere l’attività, dopo la laurea in Medicina e Chirurgia si accede alla Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia, di durata quinquennale.

 

Associazioni di settore
Fra le associazioni più importanti del settore ricordiamo l’AOGOI (Associazione dei Ginecologi Italiani: ospedalieri, del territorio e liberi professionisti), la SEG (European Society of Gynecology) la FIGO (International Federation of Gynaecology and Obstetrics).

Disturbi e patologie generalmente trattate dai ginecologi