Gluteoplastica

Gluteoplastica

Cos’è
La gluteoplastica è un intervento chirurgico di tipo estetico finalizzato a rimodellare la fisionomia dei glutei, che possono presentarsi troppo piatti oppure eccessivamente rilassati. La gluteoplastica, eseguita per la prima volta venti anni fa in Brasile, nel corso degli anni è stata notevolmente perfezionata e solo di recente è stata introdotta la tecnica del lipofilling, idonea soprattutto per pazienti magri, e caratterizzata dall’infiltrazione di tessuto adiposo col fine di modificare il contorno dei glutei. Quando l’accumulo di tale tessuto non è sufficiente vengono utilizzate protesi al silicone, robuste e in grado di sopportare il peso corporeo. In relazione alle necessità queste protesi possono essere rotonde oppure ovali, mentre lo spessore e ulteriori modifiche sono regolate secondo le caratteristiche fisiche dell’individuo, come per esempio la conformazione del bacino o l'altezza. Un'altra tecnica adottata consiste nell’asportazione dell’eccessivo grasso (liposuzione), mentre per rimodellare il gluteo si procede con microinnesti o, ancora una volta, con l’ausilio di protesi.

Come si esegue
La gluteoplastica viene eseguita in una sala operatoria opportunamente attrezzata e sotto la supervisione di un medico anestesista. L’intervento, infatti, prevede un’anestesia generale di circa un’ora ed è perciò indolore. Il paziente viene posizionato sul lettino con la pancia rivolta verso il basso, dopo di che si procede con particolari incisioni chirurgiche, praticate tra le pieghe fisiologiche per non lasciare cicatrici. Una volta raggiunto il muscolo denominato grande gluteo vengono inserite le protesi, evitando che queste vadano a gravare sul muscolo piriforme e provochino pressioni sul nervo sciatico. A questo punto le ferite vengono suturate e inizia il periodo di degenza, in genere circa 7-10 giorni di riposo senza la possibilità di sedersi, a cui si accompagna la somministrazione di antibiotici e antidolorifici.

Risultato
Il profilo estetico costituito tramite gluteoplastica, una volta concluso il periodo di guarigione, è subito evidente. Il risultato finale può venire ulteriormente perfezionato con un lipofilling aggiuntivo, ovvero inserendo nuovamente il grasso estratto con la precedente liposuzione in un'altra sede, diversa da quella delle protesi. In questo modo è possibile ottenere un profilo sensuale e proporzionato al prorpio fisico, secondo quanto pianificato con il medico specialista a cui ci si è rivolti.

Altre informazioni
Per pianificare una gluteoplastica è necessario consultare un medico chirurgo specializzato in chirurgia plastica e ricostruttiva, col fine di esaminare nel dettaglio la particolare situazione e verificare che sussistano condizioni di salute ideonee, quelle necessarie per qualunque intervento chirurgico. Solo successivamente verrà elaborato un preciso progetto di intervento e si procederà al ricovero in una specifica struttura ospedaliera.