Visita per mastopessi

Visita per mastopessi

Cos'è
Il seno è da sempre sinonimo di femminilità ma, per poterlo essere, indipendentemente dalla moda del momento, deve mostrarsi sodo e ben sollevato. Per ottenere questo risultato si può ricorrere a un intervento di mastopessi
Questa operazione di chirurgia estetica si effettua in tutti quei casi in cui la cute delle mammelle e i legamenti delle ghiandole sono andate incontro a un cedimento. Questo può dipendere dalla forma naturale del seno oppure può essere legato al trascorrere negli anni, alle gravidanze, all'allattamento o a un calo ponderale. La mastopessi risolleva e rassoda il seno e, nel caso la paziente lamenti anche una sua diminuzione di volume, può essere affiancata dall'inserimento di una protesi in silicone. Il seno apparirà ringiovanito e rimodellato. A seconda dei diversi casi e delle richieste della paziente, il chirurgo deciderà la tecnica di intervento più adatta che è sempre dipendente dal grado di perdita di elasticità della cute, dalla forma del seno e dal livello di rilassamento.

Come di esegue
In ogni caso, il metodo utilizzato con maggior frequenza per la mastopessi, prevede un'incisione intorno alla zona dell'areola, una lungo il suo profilo anteriore fino a raggiungere la piega sottomammaria e, infine, una terza incisione orizzontale lungo la naturale curvatura della piega della mammella. Quest'ultima incisione, a volte, si può evitare grazie a un altro tipo di procedura decisa dal chirurgo a seconda della conformazione del seno su cui intervenire. Una volta rimossa chirurgicamente l'eccedenza di pelle del seno, il tessuto adiposo viene ricompattato, l'areola viene riposizionata e ridotta se di dimensioni eccessive e anche il capezzolo recupera la posizione originaria. Questo intervento consente il mantenimento sia della sensibilità del seno, sia della facoltà di allattare. I tempi di esecuzione della mastopessi variano da 1 a 3 ore e dipendono sia dalle dimensioni del seno da trattare, sia dalla tecnica che il chirurgo ha deciso di utilizzare sia, infine, dalla decisione di intervenire o meno anche con un impianto di protesi mammaria per modificare le dimensioni del seno. L'intervento richiede anestesia generale e un giorno di degenza.

Risultati
Dopo la sutura dei tessuti e l'eliminazione del drenaggio viene spesso consigliato l'uso, per qualche settimana, di un reggiseno speciale, da indossare fino alla scomparsa del gonfiore e della tumefazione. I risultati della mastopessi non sono immediatamente visibili a causa dell'infiammazione post operatoria. Non appena il seno riprende l'aspetto normale apparirà, invece, tondo, decisamente tonico, visibilmente ringiovanito e sodo. Areole e capezzoli risulteranno gradevoli e di corrette dimensioni. Con il passare del tempo scompaiono anche le cicatrici che, attenuandosi man mano, risulteranno alla fine come leggere linee leggermente più chiare.

Altre informazioni
La mastopessi è consigliabile in donne che hanno già completato lo sviluppo del seno. Lavoro e attività possono essere riprese nell'arco di una settimana mentre l'attività sessuale dovrebbe essere sospesa per almeno una quindicina di giorni. Salvo notevoli perdite di peso o ripetute gravidanze, la forma del seno ottenuta con la mastopessi rimane stabile nel tempo. In ogni caso, trascorsi alcuni anni, è possibile procedere con un nuovo intervento per correggere eventuali cedimenti.