×

Medicina estetica

Medicina estetica

Descrizione
La medicina estetica è una nuova branca medica, sviluppatasi solo in tempi recenti, finalizzata a migliorare il benessere psicofisico della persona, attraverso interventi non invasivi tesi a risolvere un inestetismo estetico. L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha recentemente esteso il concetto di salute, definendola come il completo benessere psicofisico della persona, riconoscendo quindi anche l’importanza della medicina estetica per il raggiungimento della piena accettazione del proprio aspetto fisico.

 

Un po' di storia
La medicina estetica è una disciplina recente, che nasce a Parigi nel 1973 grazie a J.J. Legrand, medico endocrinologo, come metodica correttiva ausiliaria alla chirurgia estetica, che si proponeva di correggere gli inestetismi del corpo con metodiche “soft”. Negli anni seguenti si diffonde in America Latina e nei Paesi del Mediterraneo, Italia compresa, dove nel 1975 viene fondata la Società Italiana di Medicina Estetica (SIME) da parte del geriatra di Roma Bartoletti. Nella seconda metà degli anni Ottanta la medicina estetica comincia a delineare meglio i suoi contorni, assumendo il ruolo, oltre che di medicina correttiva, anche di medicina preventiva, che si propone di correggere i comportamenti errati del paziente sia in fatto di abitudini alimentari che di stile di vita. Così facendo, oltre agli inestetismi si possono prevenire anche determinate patologie, come il melanoma o i tumori del colon, insegnando al paziente ad esporsi al sole in modo corretto e a mantenere sane abitudini alimentari. La medicina estetica si pone quindi ad un livello complementare e non alternativo rispetto alla chirurgia estetica, poiché si occupa di prevenzione e successivamente di correzione di piccoli difetti con mezzi non chirurgici, rimandando poi al chirurgo plastico-estetico quelle situazioni risolvibili soltanto con un approccio chirurgico.

 

Percorso di formazione
Non esiste ancora una Scuola di Specializzazione Universitaria a norma CEE per la medicina estetica, e quindi non esiste ancora un titolo riconosciuto. Il medico estetico, dopo la laurea in Medicina e Chirurgia, può frequentare una scuola quadriennale di formazione, come La Scuola Post-Universitaria di Medicina Estetica Agorà, o la Academy School of Practical Aesthetic Medicin (ASPEM).

Si stanno inoltre affacciando discipline strettamente correlate alla medicina estetica, come la medicina antiaging che è indirizzata al mantenimento, il più a lungo possibile, della forma fisica e psichica, riducendo contemporaneamente il decadimento che si accompagna all’età. L’insieme di queste discipline dà corpo a una materia più vasta che si può definire “medicina del benessere”, caratterizzata dal raggiungimento di una buona condizione di salute e di efficienza psicofisica.

 

Associazioni di settore
Le principali associazioni del settore sono la Società Italiana di Medicina Estetica (SIME), la American Academy of Aesthetic Medicine (AAAM), e l’Associazione Italiana di Medicina Estetica (AIME).

Disturbi e patologie generalmente trattate dai medici estetici