×

Neurofisiopatologia

Neurofisiopatologia

Descrizione
La neurofisiopatologia è la branca della neurologia che si occupa della valutazione funzionale del sistema nervoso centrale e periferico (cervello, midollo spinale, nervi e muscoli).

Si avvale dell’impiego di alcune metodiche specifiche per diagnosticare o confermare la presenza di affezioni del sistema nervoso centrale e periferico. Le principali metodiche comprendono:

  • L’elettroneuromiografia: è un esame strumentale che utilizza degli stimolatori elettrici ed elettrodi registranti di superficie o, in alcuni casi, elettrodi registranti ad ago, con i quali è possibile monitorare la conduzione elettrica sia dei principali nervi periferici (elettroneurografia) sia dei principali muscoli del corpo umano (elettromiografia).
  • L’elettroencefalografia: impiega elettrodi di registrazione di superficie o ad ago posizionati in corrispondenza di regioni del capo (frontale, parietale, temporale, occipitale) in grado di registrare l’attività elettrica della corteccia cerebrale, ed elaborarla sotto forma di grafico leggibile. 
  • Metodiche di registrazione dell’attività elettrica corticale cerebrale: si applicano sia in condizioni di veglia, sia di riposo psicosensoriale, che durante il sonno spontaneo, ed infine anche durante prove di attivazione (iperventilazione, stimolazione luminosa intermittente e così via). 
  • Metodiche di registrazione dei potenziali evocati (visivi, acustici, motori, somatosensoriali): si tratta di registrazione di vari potenziali elettrici suscitati nel sistema nervoso centrale e periferico attraverso la stimolazione di organi di senso periferici, quali l’occhio, l’orecchio, la cute.

Queste tecniche sono in grado di diagnosticare diverse patologie, quali le neuropatie periferiche o polineuropatie, la sindrome del tunnel carpale, miositi, sofferenza muscolare neurogena, sclerosi multipla e sclerosi laterale amiotrofica (SLA), epilessia e così via.

 

Formazione professionale
Esistono due tipi di professionisti del settore della neurofisiopatologia: il medico neurofisiopatologo, specializzato in neurofisiopatologia dopo la Laurea in Medicina e Chirurgia, ed il tecnico sanitario di neurofisiopatologia, che ha conseguito la Laurea Triennale delle professioni sanitarie in Tecniche di Neurofisiopatologia. Il primo è medico specialista nel settore professionale della diagnostica strumentale delle malattie del sistema nervoso, compresi anche gli aspetti specialistici relativi alla neurologia e subspecialistici relativi alla neuromotricità, alla neuroriabilitazione, alle tecniche di accertamento della morte cerebrale e della fisiopatologia degli stati di coscienza e di vigilanza. Il tecnico sanitario di neurofisiopatologia è un tecnico che si occupa della esecuzione di vari esami per lo studio del sistema nervoso effettuando direttamente, dietro prescrizione medica, le metodiche diagnostiche specifiche in campo neurologico e neurochirurgico (elettroencefalografia, elettroneuromiografia, poligrafia, potenziali evocati, ultrasuoni). Inoltre è abilitato per legge all'esecuzione degli esami EEG per l'accertamento di morte cerebrale.

 

Associazioni di settore
La maggior parte dei Tecnici di Neurofisiopatologia afferisce alla Associazione Italiana Tecnici di Neurofisiopatologia (AITN), mentre la Società Italiana di Neurofisiologia Clinica (SINC) racchiude gli specialisti del settore medico.

Prestazioni generalmente offerte dai neurofisiopatologi
Disturbi e patologie generalmente trattate dai neurofisiopatologi