Immunopatologia oculare

Immunopatologia oculare

Cos'è
L'immunopatologia oculare è una branca oculistica che si occupa della cura di patologie infiammatorie ed infettive oculari. Tali malattie possono avere un'origine microbica (batterica, virale o fungina), oppure dipendere da alterazioni della risposta immunitaria: appartengono a questa categoria malattie autoimmuni come l'artrite reumatoide o la malattia di Bechet, che frequentemente, nel tempo, interessano anche l'apparato visivo. L'immunopatologia oculare si occupa anche della diagnosi e del trattamento di alterazioni funzionali dell'occhio, come la ridotta lacrimazione (Sindrome da disfunzione lacrimale o "occhio secco"), causata da modificazioni della secrezione lacrimale o da malattie autoimmuni come la Sindrome di Sjogren. 
Tutte queste malattie possono interessare diversi distretti oculari, quali la congiuntiva (congiuntiviti), la cornea (cheratiti, cheratouveiti ed ulcere corneali), la sclera (scleriti ed episcleriti), il segmento anteriore dell'occhio (iridocicliti, cicliti) o il segmento posteriore (uveiti posteriori, vitreiti, retinite, corioretinite, vasculite retinica, edema maculare).

Come si esegue
Per l'analisi dei microrganismi responsabili delle patologie su base infettiva l'immunopatologia oculare utilizza diverse tecniche, prima fra tutte la Polymerase Chain Reaction (PCR) su tessuto corneale, umor acqueo e vitreo; questa tecnica risulta fondamentale per identificare l'agente patogeno e viene utilizzata nella diagnosi differenziale delle infezioni virali (Herper Simplex 1 e 2, Citomegalovirus, Virus Varicella Zoster) e per identificare agenti patogeni batterici o fungini.
Per la diagnosi della Sindrome da disfunzione lacrimale vengono utilizzate tecniche non invasive mirate alla valutazione della quantità di lacrime prodotte dall'occhio, prima fra tutte il Test di Schirmer, che si esegue applicando una cartina nell'angolo esterno dell'occhio con il paziente ad occhi aperti, per circa cinque minuti. Per la diagnosi di tale patologia è tuttavia possibile ricorrere anche a tecniche più specifiche come la citologia ad impressione (per valutare le cellule della congiuntiva) e l'analisi delle lacrime stesse (che valuta le loro caratteristiche qualitative).

Risultato
Trattandosi di un distretto così delicato ed importante, è necessario un trattamento mirato ed efficace, al fine di risolvere il problema o, eventualmente, limitare i danni. Per tale motivo è di fondamentale importanza una rapida diagnosi, rivolgendosi ad uno specialista in immunopatologia oculare nel più breve tempo possibile dall'insorgenza dei sintomi. Sarà così possibile instaurare una terapia appropriata, rappresentata da farmaci locali o sistemici a base di antibiotici, antivirali o antifungini per le malattie di origine microbica, a base di cortisone e di altri farmaci (ciclofosfamide, ciclosporina, ecc...) per le patologie di origine infiammatoria e di lacrime artificiali o colliri a base di autosiero per la Sindrome da occhio secco.

Altre informazioni
L'immunopatologia oculare è quindi una disciplina specialistica finalizzata alla diagnosi ed alla cura di numerose malattie dell'apparato visivo, ed è pertanto presente in tutte le divisioni di Oculistica del territorio e facilmente accessibile a pazienti adulti e pediatrici.