Consulenza per chirurgia della cataratta

Consulenza per chirurgia della cataratta

 

Cos'è
Il termine cataratta indica la perdita progressiva di trasparenza del cristallino. L'unico rimedio a questa patologia è l'intervento di chirurgia della cataratta che oggi, grazie all'impiego del laser, non viene più effettuato con bisturi e modalità invasive. L'intervento di chirurgia della cataratta è una delle operazioni più eseguite al mondo. Consiste nell'asportazione della piccola lente opacizzata situata dietro all'iride (il cristallino) con l'immediato inserimento di una lente intra oculare artificiale che ripristina le corrette funzioni visive, evitando di dover portare occhiali con lenti correttive con gradazioni molto elevate. Dopo l'intervento, la luce che oltrepassa la cornea viene perfettamente messa a fuoco sulla retina, permettendo al paziente di poter vedere nuovamente immagini nitide e chiare.

Come si esegue
Grazie all'impiego di nuove tecniche e di tecnologie molto evolute, l'intervento di chirurgia della cataratta è diventato totalmente indolore con una riduzione evidente del trauma e del recupero visivo post operatorio. La durata media dell'intervento è di poco più di venti minuti e, con l'utilizzo del laser unitamente agli ultrasuoni, non comporta l'applicazione di punti di sutura per facilitare la cicatrizzazione delle parti incise. Il laser permette di effettuare un intervento "blade free" e funziona creando delle micro bolle nelle parti di tessuto interessate, generando tagli molto precisi e di misura ridotta. In seguito alle piccole incisioni, sempre mediante l'uso del laser, viene frantumata la cataratta per lasciare spazio all'innesto simultaneo di un nuovo cristallino. Questo genere di interventi, che ha mandato in pensione quasi del tutto l'uso del bisturi tradizionale, garantisce una riuscita e una ripresa fino a pochi anni fa inimmaginabili.

Risultato
Il risultato dell'intervento di chirurgia della cataratta è il pieno recupero della vista. Inoltre, grazie alla creazione di nuovi cristallini artificiali multifocali con addizione di diottrie, è possibile rimuovere contemporaneamente difetti visivi come miopia, presbiopia e astigmatismo nel 60 % dei casi.

Altre informazioni
Non tutte le persone affette da cataratta possono sottoporsi a questi interventi di ultima generazione. E' consigliabile effettuare preventivamente una visita di controllo e tutti gli esami necessari per concordare con lo specialista la migliore modalità di intervento. In ogni caso, a chi non può essere curato mediante l'utilizzo di laser ed ultrasuoni rimane sempre l'opzione delle tecniche chirurgiche standard. La buona riuscita dell'intervento dipende molto dall'abilità e dalla precisione della mano di chi lo esegue. E' infatti preferibile scegliere una struttura in grado di garantire personale preparato e il pieno rispetto delle procedure, anche in merito alle indicazioni da seguire nel decorso post operatorio.