Chirurgia delle corde vocali

Chirurgia delle corde vocali

Cos'è
L’intervento chirurgico delle corde vocali è un’operazione che interessa la cura di problemi legati al cosiddetto processo di fonazione, che possono quindi provocare sintomi di disfonia ed afonia.
Esistono molte malattie che possono portare a problemi di fonia i cui sintomi sono principalmente la raucedine cronica o un forte abbassamento della voce. Tra le principali si possono ricordare la formazione di noduli con un evidente aumento di spessore della mucosa cordale, di polipi con la formazione di escrescenze ai margini delle corde vocali, alcuni tipi di tumori e la laringite cronica iperplastica che porta alla formazione di una mucosa che impedisce il corretto funzionamento del processo di fonazione.
Gli interventi chirurgici che interessano le corde vocali sono principalmente operazioni di micro-laringoscopia che hanno l’obiettivo di intervenire su problemi localizzati solitamente all'interno della laringe, dove sono poste le corde vocali.
Questi tipi di interventi possono anche essere eseguiti con fini estetici, migliorando la funzione locale. In questi casi si parla di operazioni per l’inserimento di tessuto adiposo o di acido ialuronico per rivitalizzare corde vocali divenute, per malattie o traumi, troppo sottili o poco mobili.

Come si esegue
L’intervento chirurgico delle corde vocali è sempre preceduto da un’approfondita visita otorinolaringoiatrica effettuata da un medico specialista. Questa ha lo scopo di diagnosticare il problema eventualmente legato a sintomi come afonia e raucedine, individuando la cura e l’intervento chirurgico più adatti.
Questo tipo di operazioni si svolgono sempre in anestesia totale. Il paziente viene quindi addormentato per poter agire direttamente attraverso il cavo orale, senza procedere ad incisioni a livello della laringe.
Per intervenire su noduli, polipi, tumori e per la laringite cronica iperplastica, si agisce utilizzando un microscopio ed una serie di strumenti adatti a rimuovere i tessuti e le formazioni lipidiche che si sono accumulate attorno alle corde vocali.
Immediatamente dopo un intervento di questo genere, il paziente deve rimanere a riposo vocale per almeno due o tre giorni, senza alzare troppo il volume della voce e senza compiere eccessivi sforzi. La continuazione della convalescenza del paziente non ha solitamente tempi troppo lunghi e dopo l’intervento può essere dimesso il giorno stesso o al massimo il successivo. Ovviamente, per un certo periodo di tempo a discrezione del medico specialista, il paziente deve sottoporsi a controlli regolari che verifichino il corretto processo di guarigione delle corde vocali.

Risultato
L’intervento chirurgico delle corde vocali è in grado di ottenere ottimi risultati nella cura di disfunzioni foniche e nell’affrontare malattie come noduli, polipi e tumori.
Il recupero delle capacità vocali è solitamente molto rapido. In alcuni casi particolari, soprattutto quando si aspetta troppo tempo ad intervenire chirurgicamente, durante la convalescenza può essere necessario un trattamento rieducativo foniatrico per aiutare le corde vocali a recuperare la loro corretta mobilità ed estensione.

Altre informazioni
Molte persone decidono di sottoporsi ad interventi chirurgici alle corde vocali anche per migliorare le proprie prestazioni foniche. Questo accade soprattutto per tutti quei professionisti che utilizzano la voce per il loro lavoro, come ad esempio i cantanti.
La voce è molto importante per la comunicazione umana, è quindi consigliabile sottoporsi periodicamente ad un controllo otorinolaringoiatrico, così da prevenire eventuali problemi legati alle corde vocali