Papilloma virus

Papilloma virus

cause, sintomi e rimedi

Indice

1.1 Definizione

1.1.1 Hpv uomo

1.1.2 Hpv donna

1.2 Cause

1.2.1 Il papilloma virus è contagioso?

1.3 Sintomi

1.4 Cura

1.4.1 Rimedi medici

1.4.2 Farmaci

1.4.3 Rimedi naturali

1.5 Prevenzione

1.6 Complicanze

 

Definizione
L'HPV (human papilloma virus) è il papilloma virus umano, che causa una delle più diffuse infezioni a trasmissione sessuale sia nella donna che nell’uomo. Il papilloma virus comprende oltre 100 varietà diverse di virus, classificate come ad alto, basso e sconosciuto rischio di lesioni oncogene che colpiscono gli organi genitali di uomini e donne, ma anche bocca e gola (hpv orale alla gola).

L’infezione da virus HPV è solitamente transitoria e priva di sintomi. In alcuni casi, tuttavia, esso può dare luogo a lesioni benigne della cute e delle mucose (verruche e papillomi) e in alcuni altri ancora può determinare la formazione di lesioni maligne. Se dal test emerge un papilloma virus positivo significa che esiste un serio fattore di rischio per il manifestarsi del cancro della cervice.

Hpv uomo
Il papilloma virus può contagiare anche gli uomini attraverso i rapporti sessuali vaginali, anali e in minor misura orali. Esso, tuttavia, se il sistema immunitario del soggetto colpito è sano, non provoca gravi conseguenze. Al contrario potrebbe portare alla formazione di escrescenze verrucose nella zona genitale o alla comparsa del tumore al pene, anche se quest’ultimo è molto raro. Il vaccino contro l’HPV messo a punto per le donne non è in grado di tutelare, lo ricordiamo, i soggetti di sesso maschile.

Hpv donna
Il papilloma virus è in grado di colpire sia gli organi genitali femminili che la bocca e la gola. Nel 90% dei casi, tuttavia, l’infezione è asintomatica e le difese immunitarie sono in grado di neutralizzarlo, anche se possono impiegare anche un paio di anni. Nel 10% dei casi, invece, l’hpv dà luogo a una serie di sintomi caratteristici. in taluni casi è anche possibile che esso favorisca la comparsa del cancro alla cervice uterina. In caso di sospetta infezione è opportuno rivolgersi immediatamente a uno specialista.

 

Cause
La principale causa del papilloma virus sono i rapporti sessuali non protetti. Una volta contratto, il virus dà luogo a delle anomalie cellulari, che non sempre sono osservabili a occhio nudo all’interno delle cellule contagiate. Il sistema immunitario, di fronte a questa circostanza, si attiva per ripristinare il corretto funzionamento delle cellule. Qualora le difese siano basse, possono comparire le verruche genitali (anche nel giro di poche settimane dall’infezione) o formazioni neoplastiche (in questo caso possono essere necessari anche diversi anni).

Il papilloma virus è contagioso?
La trasmissione del papilloma virus avviene perlopiù per via sessuale, soprattutto attraverso rapporti vaginali e anali, anche se, tuttavia, può avvenire anche tramite rapporti orali o con il semplice contatto tra organi genitali. Va detto che il contagio può avere luogo anche in maniera indiretta: ad esempio è considerato a rischio un bagno pubblico, in quanto ospita un gran numero di persone.

 

Sintomi
I sintomi del papilloma virus, sono differenti in base al tipo di infezione che è stata contratta. Uno dei sintomi comuni nelle donne (qualora sia a carico degli organi genitali) è la comparsa di verruche genitali (denominate condilomi), che possono trovarsi sui genitali esterni, all'interno della vagina, oppure intorno o dentro l'ano e in corrispondenza del perineo. Queste lesioni possono essere in rilevo o piatte. I sintomi del papilloma virus nell’uomo sono pressoché simili: possono comparire, infatti, a livello genitale dei condilomi, denominati anche anche verruche o creste di gallo.

Per quanto riguarda poi i sintomi del papilloma virus alla bocca, il papilloma squamoso alla lingua è il più evidente e diffuso.

Per la diagnosi del papilloma virus nelle donne, è possibile effettuare i seguenti esami clinici:

  1. Pap test
  2. Colposcopia, con eventuali biopsie
  3. Test hpv

Per gli uomini, invece, non sono disponibili altrettanti esami diagnostici, può essere tuttavia effettuata la peniscopia, un esame non invasivo finalizzato a rilevare eventuali lesioni genitali da HPV.

 

Cura
Una cura in grado di eliminare totalmente l’hpv non esiste. Tuttavia è possibile seguire un percorso terapeutico ad hoc, in base ai danni da provocati dall’HPV.

Rimedi medici
I rimedi medicali del papilloma virus sono finalizzati all’eliminazione delle lesioni da esso provocate. A quale specialista rivolgersi in caso di infezione? Gli specialisti indicati per il papilloma virus sono i seguenti:

  1. il ginecologo (papilloma femminile)
  2. l’andrologo e urologo (papilloma maschile)
  3. il venereologo, ovvero un medico specializzato nello studio e nella cura delle malattie a trasmissione sessuale

Uno specialista (alternativo), invece, è l’omeopata, il quale metterà a punto una terapia finalizzata a migliorare le difese immunitarie dell’organismo.  

Farmaci
Non esistono farmaci per il papilloma virus, tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi, l’infezione è asintomatica e si risolve in maniera spontanea grazie all’intervento del sistema immunitario. Nel caso di infezioni caratterizzate da sintomi manifesti, invece, è necessario intervenire per trattare le lesioni determinate dal virus. Nel caso di verruche genitali, ad esempio, è possibile applicare delle pomate o dei gel ad hoc, oppure ricorrere alla laserterapia, altre opzioni terapeutiche sono la crioterapia e la diatermocoagulazione.
In caso di lesioni precancerose poi, è consigliabile sottoporsi alla LEEP, ovvero una tecnica elettrochirurgica in grado di rimuoverle. Nel caso di un tumore invasivo, infine, è necessario sottoporsi all'isterectomia e alla chemioterapia.

Rimedi naturali
Per quanto riguarda i rimedi naturali del papilloma virus, non esistono delle vere e proprie cure naturali per il suo trattamento, l’unico aiuto alle eventuali terapie in atto, può essere fornito dall’adesione ad un’alimentazione in grado di supportare il sistema immunitario. È opportuno, in tal caso, consumare verdure verdi fresche, ortaggi giallo-arancio, legumi, cereali integrali, frutti di bosco e aglio.

 

Prevenzione
La prevenzione del papilloma virus prevede l’adozione delle seguenti misure comportamentali:

  1. l’utilizzo regolare del preservativo, soprattutto se il rapporto avviene con partner occasionali.
  2. Effettuare regolarmente il pap test, per le donne sessualmente attive.
  3. Sottoporsi al vaccino contro il papilloma virus, che tutela le donne dalle varietà di HPV che determinano neoplasie al collo dell’utero.

Inoltre, se si frequentano luoghi particolarmente affollati, come ad esempio spogliatoi e piscine, è opportuno tenere i piedi puliti e asciutti ed indossare sempre delle ciabatte.

 

Complicanze
Quando il papilloma virus penetra nel nucleo cellulare può favorire la formazione di escrescenze verrucose (condilomi acuminati) o di lesioni piane (condilomi piatti) a livello genitale (si parla, pertanto, di verruche genitali). Inoltre, come già detto precedentemente, il papilloma virus può avere un potenziale oncogeno: soprattutto nelle donne, infatti, aumenta il rischio di sviluppare il tumore all'utero e alla cervice.

 

Lo Spettabile Dott. Giampiero Cretì, Ginecologo, prenotabile sul nostro portale, ha risposto alla nostra richiesta di un suo commento su questa patologia con un approfondimento sulla diagnosi della stessa:

La patologia sessualmente trasmessa causata dall’HPV virus è piuttosto frequente. Esistono attualmente delle possibilità di diagnosi precoce e di cura che possono scongiurare gravi conseguenze per l’uomo, ma soprattutto per la donna.