Parodontologia

Parodontologia

Cos’è
La parodontologia è uno specifico campo dell’odontoiatria che si occupa della cura di tutte le strutture ed i tessuti che hanno il compito di sostenere il dente. L’insieme di queste strutture si chiama "parodonto" e comprende la gengiva, il cemento (il tessuto che riveste l’esterno della radice dentale), l’osso alveolare (il sottile strato osseo che circonda il dente) ed il legamento (che mantiene la radice del dente sospesa nell’alveolo). Interventi di parodontologia possono essere necessari nel caso di patologie infiammatorie della cavità orale, come ad esempio le gengiviti, dovute alla presenza di batteri ed eventualmente aggravate da "cattive" abitudini come l’eccesso di fumo o di alcool, situazioni di particolare stress o da malattie come il diabete o alcune immunodeficienze. Anche particolari predisposizioni anatomiche dell’area gengivale possono provocare ed amplificare gli effetti di parodontopatie. Nei casi più gravi, l’infiammazione si accompagna alla formazione delle cosiddette "tasche parodontali". Tra la gengiva ed il dente si crea uno spazio in cui si forma e si accumula tartaro, provocando in alcuni casi anche una retrazione gengivale. Se non adeguatamente trattate, le patologie parodontali possono portare alla caduta di uno o più denti.

Come si esegue
Gli interventi relativi a trattamenti di parodontologia ed odontoiatria possono essere di vario genere in base alla gravità dell’infiammazione ed alla presenza di fattori aggravanti. Le gengiviti, se di modesta gravità, vengono solitamente trattate con sedute di igiene professionali, così da eliminare i batteri ed il tartaro accumulatisi nel tempo. Se la loro gravità è maggiore, può essere necessario intervenire con interventi a carico dei tessuti muscolari e connettivi della gengiva e dell’osso alveolare. Le recessioni gengivali vengono curate con innesti connettivali capaci di "chiudere" lo spazio creatosi tra la gengiva ed il dente, eliminando la fonte di infiammazione. Un’eventuale perdita di osso può essere trattata con interventi di chirurgia rigenerativa, così da ricostruire i tessuti gengivali e l’osso alveolare. Altri interventi parodontali sono allungamenti di denti troppo corti (che causano un aspetto "gengivale" del sorriso) o tecniche in grado di coprire eventuali porzioni scoperte delle radici dentali.

Risultato
Tutti gli interventi di parodontologia ed odontoiatria permettono di mantenere il parodonto ed i tessuti ad esso collegati in buone condizioni, sani e forti. Le funzioni di masticazione vengono migliorate, aumentando la stabilità dei denti e diminuendo un eventuale sanguinamento gengivale. Questi interventi, come dimostrato da recenti ricerche, sono anche in grado di migliorare la salute generale del paziente. Si è infatti osservata una diminuzione dell’incidenza delle malattie cardiovascolari ed il mantenimento della glicemia entro valori contenuti in pazienti diabetici. Dal punto di vista estetico, il sorriso aumenta la sua brillantezza evitando problematiche legate ad una colorazione opaca dei denti e ad un eccessivo arrossamento delle gengive.

Altre informazioni
I trattamenti di parodontologia ed odontoiatria possono essere utili anche per migliorare predisposizioni anatomiche come denti particolarmente corti, ricoperti alla base da tessuto gengivale in eccesso, o troppo lunghi, per cui si registra invece una mancanza di copertura gengivale. Anche la colorazione e la brillantezza dei denti possono essere potenziate con trattamenti di pulizia professionale, accompagnate poi da una regolare igiene domiciliare.