×

Psicologia

Psicologia

Descrizione
La psicologia è la disciplina che si occupa di studiare il comportamento delle persone, i loro processi mentali e gli aspetti interiori dell’individuo, sia consci che inconsci. Per molti anni questa materia non è stata considerata una scienza vera e propria a causa dell’assenza di modelli di studio deterministico che potessero equipararla alle discipline sviluppatesi durante l’Illuminismo come la matematica e le scienze naturali. In realtà, gli studi psicologici si fondano su analisi sistematiche e strutturate del comportamento degli individui come quelle eseguite da Wilhelm Wundt nella seconda metà dell’Ottocento e sono pertanto da ritenersi affidabili in quanto fanno spesso riferimento a situazioni ed esperimenti concreti.

 

Un po' di storia
L’etimologia del termine “psicologia” riflette in parte questo dibattito, affiancando due termini dalla semantica assai contrastante. Psyché deriva infatti dal greco e significa “anima” mentre logos va tradotto come “ragione”, “discorso”. Ed è proprio il ragionamento, la riflessione sull’animo e sul comportamento umano che costituisce il cuore delle scienze psicologiche.

Sebbene la disciplina venne riconosciuta ufficialmente molto tardi, possiamo ricondurre le origini della psicologia ad alcuni filoni di riflessione filosofici della Grecia antica. In particolare, le teorie di Aristotele sarebbero alla base della Psicologia moderna, sviluppatasi dopo gli anni Venti del XX secolo, mentre la maieutica socratica costituisce il punto di partenza per la Psicologia postmoderna che ha visto la sua nascita negli anni Ottanta. La classificazione artistotelica riflette infatti le caratteristiche base della scienza psicologica del secolo appena trascorso, suddivisa in categorie specifiche a seconda dell’aspetto di volta in volta analizzato dell’oggetto di studio, la psiche. Negli ultimi anni invece lo sviluppo del cognitivismo ha riportato alla ribalta un concetto fondamentale delle teorie socratiche, ovvero l’importanza dell’interazione nello sviluppo della riflessione umana relativa al comportamento e all’interiorità.

Tra gli esponenti principali delle materie psicologiche ricordiamo il già citato Wilhelm Wundt, che viene considerato il padre della psicologia e al quale si deve la nascita della materia come disciplina vera e propria; Ivan Pavlov, fondatore indiretto di una delle maggiori scuole di psicologia, quella del comportamentismo che venne poi ufficializzata da John Watson; Sigmund Freud, ideatore della psicoanalisi; Carl Jung, che elaborò la teoria della psicologia analitica; il primo teorizzatore del cognitivismo Ulric Neisser e i suoi predecessori Noam Chomsky e Jean Piaget.


Percorso di formazione
In Italia, per esercitare la professione di psicologo è necessario aver effettuato il tirocinio post-lauream necessario per sostenere l'Esame di Stato professionale ed ottenere la conseguente iscrizione all’Albo degli Psicologi.

 

Associazioni di settore
Sul territorio nazionale sono presenti diverse associazioni di professionisti come l’ASP, attiva dal 1975 o associazioni più settoriali come la SIMP (Società Italiana di Medicina Psicosomatica) e la SIPRe (Società Italiana di Psicoanalisi della relazione).