Problemi scolastici

Problemi scolastici

Cos’è
Lo psicologo è uno specialista che possiede gli strumenti conoscitivi necessari per la prevenzione e la diagnosi di qualsiasi disagio psicologico, sia della singola persona sia di gruppi o intere comunità. La consulenza psicologica per problemi scolastici rispetta le norme di deontologia stabilite dalla legge e va ad inserirsi tra le molteplici dinamiche sociali in atto negli istituti scolastici. Nello specifico, la figura dello psicologo deve essere sempre disponibile a fornire all’intera struttura scolastica e ai suoi utenti le informazioni necessarie a comprendere il suo operato, ovvero il fine e i metodi utilizzati per conseguire l’azione terapeutica, nonché le disposizioni riguardanti la dovuta riservatezza dei colloqui. Inoltre, l’attività psicologica è sempre subordinata al consenso dell’utenza e, nel caso di minori è richiesto il beneplacito dei genitori.

Come si esegue
Gli obbiettivi della consulenza psicologica per problemi scolastici si traducono essenzialmente nel garantire la salute psicofisica, sia del personale che opera nell’istituto, sia di genitori e allievi. In primis, si procede nel valutare quali siano i maggiori disagi sentiti all'interno della scuola e perciò lo psicologo sarà direttamente coinvolto nell’elaborazione di progetti d’intervento, finalizzati a migliorare l’approccio tra le diverse figure scolastiche. La tipologia dei servizi offerti varia a seconda dei problemi emersi e della categoria di persone a cui sono rivolti. La scuola viene innanzitutto dotata di uno sportello di ascolto, che assicura la consulenza psicologica in orario scolastico o extrascolastico; tale servizio è di norma rivolto a tutti gli studenti, ma può usufruirne l’intero personale dell’istituto. Gli incontri fissati sono individuali, solitamente incentrati su un disagio particolare (rendimento negli studi, dinamiche relazionali tra compagni di classe) e privi di una effettiva terapia psicologica, ma comunque predisposti a valutarne la necessità. Gli strumenti e le tecniche utilizzate, inoltre, prevedono la somministrazione di specifici test, o questionari, e la successiva valutazione dell’intervento. 

Risultato 
L’attivazione dei servizi di consulenza psicologica per problemi scolastici costituiscono un notevole passo in avanti per le nuove generazioni. Rafforzano le capacità relazionali degli studenti e sono di supporto nei casi di bullismo o concomitanti disagi familiari. Tali attività possono inoltre essere affiancate da un servizio di orientamento, finalizzato alla valutazione delle particolari attitudini dello studente, e da attività rivolte a costruire dei percorsi di apprendimento, proprio per assecondare gli interessi dei singoli e stimolarne lo sviluppo delle potenzialità. 

Altre informazioni
In merito alle disposizioni sulla consulenza psicologica per problemi scolastici, gli stessi istituti sono spesso promotori di progetti di psicologia, rivolti a definire i metodi di valutazione in rapporto alla loro efficacia, tramite l’elaborazione di alcuni indicatori statistici: numero di incontri, di partecipanti e strumenti utilizzati. Non è escluso il ricorso ad attività di gruppo, valutata attraverso la compilazione di questionari prima e dopo le attività.