Sostegno psicologico all'affido

Sostegno psicologico all'affido

Il supporto psicologico nei casi di affidamento familiare consiste nell'accesso della famiglia, completa o dei singoli componenti, alla possibilità della psicoterapia, mirata a far avvenire il processo di affidamento nella maniera più serena e meno traumatica possibile. 

Cos'è
Nelle pratiche di affidamento familiare, la presa in carico del caso è affidata da un'equipe specializzata di operatori volti a dare il massimo aiuto e sostegno al minore, alla famiglia affidataria e alla famiglia d'origine. Si tratta di operatori del settore socio sanitario, a carico del servizio sanitario nazionale, che affiancano gli interessati in tutta il percorso di affidamento. In questo senso, è inclusa nel servizio anche la possibilità di un supporto psicologico all'affidamento familiare, che aiuti tutti i membri della famiglia ad adattarsi alla nuova situazione.

Come si esegue
Il supporto psicologico all'affidamento familiare si esegue in forma di psicoterapia individuale o collettiva, e viene suggerito in tutti i casi di affidamento, ma in particolar modo in quei casi complessi in cui i protagonisti dell'affidamento sono bambini provenienti da situazioni familiari violente, da esperienze fortemente traumatiche o disagiate, bambini affetti da disturbi del comportamento o ragazzi con disabilità. 
Il servizio sanitario nazionale mette a disposizione a tutti i casi di affidamento familiare la possibilità di avere un sostegno economico, sociologico e psicologico nell'indagine diagnostica, nelle cure riabilitative, nel percorso socio riabilitativo e soprattutto nell'integrazione familiare.

Risultati
Un buon supporto psicologico all'affidamento familiare è il punto cruciale di riuscita della pratica di affidamento. Soprattutto nei casi particolarmente complessi, è raro che si possa procedere senza il sostegno della psicoterapia effettuata dagli operatori specializzati in materia di affidamento, che hanno già avuto esperienza con casi difficili e che conoscono bene le specificità della singola storia familiare del bambino e della famiglia d'origine. Inoltre, tale supporto si presta particolarmente nella gestione di quei casi in cui i bambini sono ancora desiderosi di mantenere i contatti con la famiglia d'origine, se i presupposti ci sono, e per tanto risulta importantissimo avvalersi di personale specializzato che funga da mediatore sociale e che consenta una serena gestione della vita familiare e relazionale delle persone interessate.

Altre informazioni
Il supporto psicologico all'affidamento familiare è importante ai fini non solo di gestire le dinamiche di appartenenza, il senso di "lealtà" del minore rispetto alla famiglia di origine, la possibilità di integrarsi nel nuovo nucleo, ma anche e soprattutto ai fini di elaborare il trauma dell'allontanamento, il vissuto emotivo del distacco dalla famiglia d'origine e le motivazioni alla base di tale distacco, il tutto in un clima di protezione, garanzia e condivisione in cui interviene anche la famiglia affidataria a fare da sostegno al lavoro stesso del terapeuta