Riabilitazione geriatrica

Riabilitazione geriatrica

Gli anziani sono più soggetti dei giovani a sviluppare determinati tipi di patologie di ordine cardiologico, neoplastico, ortopedico, nonché di malattie degenerative legate essenzialmente alla vecchiaia.
I trattamenti di riabilitazione geriatrica si concentrano principalmente sull'apparato osteoscheletrico, il primo a risentire di patologie degenerative, come l'osteoartrosi e l'osteoporosi.

Cos'è
La riabilitazione geriatrica è rivolta a un recupero delle capacità perdute o compromesse dell'anziano, sia per fattori legati all'età, sia per patologie che ne hanno ridotto o annullato le funzionalità.
Essa pone principalmente l'accento sul riadattamento funzionale, adeguato al singolo caso sanitario; la terapia riabilitativa è di solito multidisciplinare e mira a fornire contemporaneamente competenze specialistiche differenti, di modo da coprire ogni settore e garantire il recupero dell'anziano sia da un punto di vista fisico che psicologico.

Come si esegue
I trattamenti di riabilitazione geriatrica si esplicano con più compiti mirati al recupero della funzionalità di arti o articolazioni compromessi da patologie, fratture o semplici processi di invecchiamento, mediante sedute di fisioterapia locali e specifiche. Gli anziani sottoposti ai trattamenti di riabilitazione geriatrica, sono di solito pazienti reduci di ictus cerebri, recente frattura del femore e patologie altamente debilitanti ed invalidanti. Possono essere eseguiti in varie sedute, sia presso strutture specializzate, che presso l'abitazione del paziente, con l'ausilio di personale medico e fisioterapisti. Viene prima di tutto effettuata una valutazione delle condizioni di base, prendendo in considerazione l'identificazione di eventuali disturbi motori, di linguaggio e deglutizione, per stabilire il primo tipo di approccio riabilitativo.
I fisioterapisti svolgono i trattamenti di riabilitazione geriatrica per quanto concerne lo scheletro e le articolazioni, mediante palestre attrezzate, qualora l'anziano possa camminare e spostarsi, o a letto del malato, effettuando una graduale rieducazione funzionale e un recupero dell'attività in pazienti ortopedici.

Risultato
I risultati ottenuti con dei buoni trattamenti di riabilitazione, devono portare, quando possibile e le condizioni di base lo permettono, ad una ritrovata autonomia del paziente geriatrico grazie al recupero funzionale dell'arto interessato dal processo patologico, secondo trattamenti riabilitativi diversi per tipo, durata, contenuti ed intensità. E' importante che l'anziano riacquisti un cammino indipendente, che non abbia la necessità di portare il catetere, che riesca a muoversi anche senza l'ausilio di un treppiedi o della sedie a rotelle, che sia continente e non presenti ulcere da pressione. La fisioterapia è essenziale non solo per mantenere il tono muscolare e ristabilire la funzionalità motoria ma, di riflesso, anche per evitare le conseguenze di un decubito prolungato, come piaghe e infezioni, o depressione psicologica, derivata dalla perdita dell'autosufficienza.

Altre informazioni
I trattamenti di riabilitazione geriatrica devono garantire all'anziano un recupero generalizzato, che includa un buono stato di nutrizione, uno stato psicologico equilibrato, una capacità motoria ripristinata e una libertà dal dolore, per questo si crea un team composto da figure professionali, che insieme ricreano una condizione di recupero funzionale e stabilizzazione clinica. Affinché il paziente possa tornare alla sua vita quotidiana, è anche necessario educare il malato e i familiari alla nuova condizione e alla consapevolezza dell'assistenza di cui si necessita.