Traumi sportivi

Traumi sportivi

In genere, i traumi da sport sono determinati da un utilizzo elevato di una parte del corpo mentre si esegue una attività sportiva. Ad esempio, 'il ginocchio del corridore' è uno stato doloroso tipicamente associato alla corsa. 'Il gomito del tennista' è invece un tipico trauma da stress al gomito di natura ripetitiva, e non è solo una trauma che si riscontra tra i tennisti. I traumi sono molto comuni nell'ambito degli sport professionistici, tant'è che quasi tutte le squadre possiedono uno staff di medici terapisti specializzati nel trattamento dei traumi sportivi. Le lesioni sportive possono essere di due tipi, quelle da sovraccarico e quelle traumatiche. Il sovraccarico è dovuto a sollecitazioni particolarmente forti e/o ripetute, mentre il trauma può venire da colpi diretti o cadute.

Cos'è
Il trattamento dei traumi sportivi comprende un insieme di procedure che vanno ad intervenire nella principale conseguenza del trauma, ovvero l'infiammazione. L'infiammazione è la reazione corporea che avviene nei giorni successivi al trauma, le cui ferite provocano danni alle cellule che compongono i tessuti molli. Queste cellule danneggiate provocano la reazione infiammatoria a causa delle sostanze chimiche che rilasciano a seguito del danno. Un'infiammazione iniziale eccessiva indica che il processo di guarigione sarà più lungo e farà posticipare ulteriormente la ripresa dell'attività sportiva. L'obiettivo del trattamento dei traumi sportivi è ridurre la fase infiammatoria e far si che la completa guarigione avvenga nei tempi più brevi possibili. 

Come si esegue
Il trattamento dei traumi sportivi varia a seconda della diversità e tipo di infortunio. A seguito della visita, lo specialista indica gli esami da effettuare: dall'esito di questi dipenderà il tipo di cura da seguire. Inizialmente saranno necessari l'assunzione di farmaci di diverso tipo, dagli antinfiammatori agli analgesici e così via, in base alle prescrizioni mediche. Per numerosi tipi di lesione il trattamento include anche la fisioterapia e in alcuni casi la terapia a ultrasuoni. Nei casi più gravi possono essere necessari ricoveri ospedalieri e interventi di chirurgia. Indubbiamente, a prescindere dalla gravità dell'infortunio, il trattamento dei traumi sportivi prevedrà sicuramente un periodo di riposo più o meno lungo. 

Risultato
Il recupero totale dipende sempre da che tipo di danno si è ricevuto. La maggior parte dei traumi sportivi comunque si risolvono positivamente in tempi che variano attorno alle due o quattro settimane e consentono un pieno recupero dell'attività sportiva in poco tempo. Nei casi più gravi invece spesso occorrono diversi mesi per ritornare ad essere operativi. Può accadere però che a seguito di un trauma grave il recupero non sia tale da poter consentire le prestazioni precedenti.

Altre informazioni
I traumi sportivi si suddividono in traumi endogeni ed esogeni. Nel primo caso sono provocati in assenza di azioni esterne, ad esempio per via di un allenamento inadeguato o a causa di uno sforzo eccessivo. Nel secondo caso, il trauma può essere causato da un duro scontro con un avversario. Nella pratica sportiva occorre sempre utilizzare un equipaggiamento di qualità ed appropriato alla disciplina esercitata ed occorre eseguire un corretto riscaldamento e defaticamento muscolare.