Tumori rari

Tumori rari

I tumori rari sono tipologie di sviluppo neoplastico non particolarmente diffuse, che quindi aggrediscono un numero molto scarso di persone. Questo numero è l'unica categoria comune tra i tumori di questo tipo, che per il resto si differenziano per sede e comportamento.

Cos'è
Tra i tumori rari riconosciamo sia le neoplasie che non si presentano spesso, la cui incidenza quindi risulta molto bassa, sia delle forme ed evoluzioni insolite di alcuni tumori comuni. La rarità non è sempre sinonimo di incurabilità. Certo è che, essendo fenomeni così insoliti, spesso diagnosticarli è molto più complicato che nei casi delle altre patologie tumorali. Inoltre è più complessa la ricerca di personale esperto che se ne occupi o che abbia esperienza con la malattia, nonché di farmaci e terapie adeguate.
Infine, anche la ricerca farmacologica è molto ridotta, trattandosi di un mercato poco redditizio.
Esistono circa 250 tipologie di tumori rari, tra i quali i sarcomi o alcuni tumori dell'adulto e molti tumori infantili, come quelli di tipo ematologico.
Il trattamento in oncologia di tali malattie dipende, come nel caso dei tumori comuni, dal grado di diffusione e dalla tempestività della diagnosi.

 

Come si esegue
La diagnosi dei tumori rari è infatti il primo passo del trattamento di successo, volto a sconfiggere la malattia o almeno a tenerla in uno stato di non aggressività.
I tipi di trattamento a disposizione sono i soliti trattamenti in caso di neoplasia, come chemioterapia, radioterapia, asportazione chirurgica e farmaci intelligenti. Nel caso dei tumori rari ciò che risulta essenziale è rivolgersi a un centro specializzato o comunque a del personale qualificato per il trattamento del tumore in questione.
In questo senso, esistono molti istituti appositi che si occupano nello specifico dell'assistenza ai malati colpiti da queste patologie.

Risultato
Il risultato del trattamento dei tumori rari dipende essenzialmente dalla tipologia di tumore, dallo stadio di avanzamento e dall'esperienza del personale medico, nonché dalla risposta individuale del paziente. Come in ogni caso di neoplasia, non si possono stabilire delle percentuali o delle regole che accomunino tutti i tumori in questione. Inoltre, la sempre maggiore differenziazione genetica delle cellule tumorali rende spesso parte della categoria dei tumori rari anche delle neoplasie comuni che però si presentano in forma del tutto nuova al personale sanitario.

Altre informazioni
Anche nel caso dei tumori rari è importante sottoporsi a dei controlli periodici, prima e dopo la malattia. Questo perché l'unica arma preventiva per sconfiggere le neoplasie, nonché la più efficace, è la diagnosi precoce. Non c'è, infatti, cura che valga quanto la possibilità di abbattere la malattia nel suo stadio iniziale. Ciò detto, le regole di prevenzione in questo caso sono legate come per tutti i tumori allo stile di vita, a una corretta alimentazione, una leggera attività sportiva e il tenersi lontano da luoghi e comportamenti a rischio.