Colpo di frusta

Colpo di frusta

Il colpo di frusta è un trauma che viene provocato da movimenti violenti del collo in avanti e indietro, ma anche lateralmente da destra a sinistra o viceversa.
In altre parole, il collo supera i suoi limiti fisiologici di movimento articolare.
Un esempio classico è il colpo di frusta causato da un incidente automobilistico, ad esempio un forte tamponamento. I traumi si possono conseguire anche durante lo svolgimento di diverse attività quali lo sport, il lavoro e in caso di cadute, magari considerate banali.

Cos'è
Il trattamento del colpo di frusta prevede diversi tipi di intervento che si suddividono su base temporale.
La prima parte d'intervento riguarda le conseguenze più immediate, come stiramenti, infiammazioni o dolori.
Una volta superata la fase acuta, che può variare dai 10 ai 20 giorni successivi al trauma, l'uso dei farmaci viene ridotto o abbandonato.
Subentrano ora trattamenti che prevedono un percorso di riabilitazione tramite terapie di manipolazione corporea e fisioterapiche.
C'è chi consiglia di eseguire i trattamenti fisici anche subito dopo il trauma, ma in questi casi il rischio di creare danni maggiori è ancora elevato. 
Ad ogni modo, nella maggior parte delle volte è bene attendere la regressione almeno parziale delle infiammazioni.

Come si esegue
Il trattamento del colpo di frusta consiste dunque in due fasi.
Nella prima fase si segue una cura farmacologica e di riposo.
Dal punto di vista dei farmaci, può essere necessaria l'assunzione di miorilassanti e antidolorifici
Molto spesso è necessario indossare il collare, per tenere a riposo il collo, e si può far ricorso ai massaggi al fine di rilassare la muscolatura. 
Il riposo ed il rilassamento sono indubbiamente i mezzi di guarigione più efficaci. 
Durante il trattamento del colpo di frusta è necessario limitare il più possibile i movimenti.
Altri farmaci che si possono somministrare sono quelli ad azione antiflogistica e, qualora il dolore interferisca con il riposo notturno o determini stati di ansia, su può far uso di sedativi e tranquillanti, sempre secondo le prescrizioni mediche. 
Superata la fase cronica, il fisioterapista, procede ad attuare un programma di recupero che prevede la manipolazione del collo con movimenti specifici, con l'obiettivo di aumentare l'afflusso di sangue nella regione e accelerarne la guarigione.

Risultato
Dopo le cure farmacologiche ed il riposo, si riducono notevolmente o scompaiono i dolori e vengono risanate le infiammazioni.
Con la fisioterapia, vengono progressivamente risolte le contratture e vengono ripristinate le normali condizioni di movimento del collo.
Nei casi lievi, le attività di tutti i giorni riprendono regolarmente, pur con un occhio di attenzione in più ai movimenti del collo.
Nei casi più gravi può accadere che il recupero non sia tale da consentire la vita che si svolgeva prima e occorre cambiare qualche abitudine.

Altre informazioni
Per ultimo, elenchiamo alcuni dei sintomi più comuni per il colpo di frusta.
Si possono avere dolori muscolari rilevanti al collo ed alle spalle, nonché emicrania e mal di testa, ma anche un fastidioso formicolio a braccia e viso.
Sono tipici anche la stanchezza, disturbi al sonno e alla concentrazione.
E' possibile avere vertigini, ansia e sconforto.