Acne

Acne

Cos'è
Il trattamento dell'acne mira a migliorare la pelle colpita da punti neri, pustole, cisti, cicatrici causate dall'infiammazione della ghiandola sebacea che si trova in corrispondenza di ogni bulbo pilifero. Il tipo di trattamento può essere farmacologico, topico, estetico, alimentare in base alla causa e all'età del paziente. Le cause infatti possono essere ormonali e/o batteriche e sono favorite dall'ereditarietà e da una storia familiare di acne.

Come si esegue
Il trattamento farmacologico va concordato con il proprio medico endocrinologo che solitamente mira a debellare l'infezione della ghiandola sebacea e alleviare l'infiammazione del derma. Gli antibiotici appartengono a diverse classi farmaceutiche e tra questi ci sono i retinoidi, il metronidazolo, l'isotretinoina. I retinoidi vanno applicati in crema direttamente sulla cute e stimolano la produzione di nuove cellule, nonché la rigenerazione e presentano inizialmente un peggioramento del derma in quanto fanno effetto solo dopo qualche tempo. Il metronidazolo è un potente antinfiammatorio e anch'esso presenta effetti collaterali come irritazione e secchezza che svaniscono con il progredire della cura. Il principio attivo dell' isotretinoina va preso per somministrazione orale ed è molto indicato per l'acne con manifestazioni cistiche. Altri trattamenti agiscono invece sulla situazione ormonale, in particolare quando la causa è da ricondursi all'ovaio micropolicistico. La cura prevede la somministrazione della pillola anticoncezionale per un periodo che va dai 6 mesi a un anno, previo analisi ematiche del caso. Unitamente al trattamento farmacologico può essere intrapreso anche quello estetico dell'acne, che si serve dell'azione del laser e di sostanze acide (come l'acido glicolico) per eliminare la parte superficiale della pelle danneggiata. Il laser CO2 ultrapulsato cancella completamente le cicatrici più piccole e attenua quelle più marcate, con un'azione levigante. Il piling invece è esfoliante e si applica in circa 5 sedute, in base alla situazione della pelle, mentre per le cicatrici si pratica invece il riempimento cutaneo al collagene che restituisce una pelle omogenea. Nella fase, invece, in cui sono presenti i classici brufoli si applicano delle sostanze come la tretinoina, abbinata alla terapia dermatologica, che ha un'azione purificante ed esfoliante con sedute che durano circa 40 minuti. Infine, qualsiasi trattamento facciate contro l'acne è bene abbinare una dieta sana limitando frittura, cioccolata, sale, grassi, zuccheri.

Il risultato
Nella terapia farmacologica i risultati sono visibili dopo qualche tempo e la pelle con il progredire della terapia stessa sarà meno infiammata e irritata. L'azione combinata degli antibiotici e della pillola anticoncezionale restituirà una pelle levigata e schiarita, limitando al minimo la predisposizione all'acne e anche la secchezza sarà alleviata dalle creme e dai trattamenti estetici. Questi ultimi completeranno l'opera di ristrutturazione di un derma liscio e omogeneo, eliminando imperfezioni e macchie. La produzione di sebo sarà riequilibrata e ci si potrà esporre al sole dopo circa 3 mesi.

Altre informazioni
I trattamenti dell'acne (farmacologici, estetici, alimentari) vanno sempre eseguiti sotto stretto controllo medico per individuare principalmente la causa. Sono sconsigliate iniziative fai da te per evitare trattamenti errati. Per contrastare recidive è bene non toccarsi il viso con le mani e usare creme struccanti non acide ogni sera.