Zigomoplastica

Zigomoplastica

Cos'è
Questo intervento di chirurgia plastica si propone di rimodellare il volto del paziente migliorandone i volumi e armonizzando la zona degli zigomi. Un buon chirurgo sarà in grado di valutare quale tipo di impianto si adatta maggiormente a ogni viso ponendosi, come primo compito, quello di riuscire ad armonizzare il proprio intervento alle fattezze naturali del paziente. Un intervento ben condotto di zigomoplastica, detta anche malaroplastica, riesce a risolvere molti inestetismi di questa zona del viso, dà corpo agli zigomi sfuggenti e torna a riempire un volto svuotato dall’invecchiamento.
All’interno del volto gli zigomi sono un particolare estremamente importante. Quando sono ben pronunciati e definiti regalano al viso bellezza, giovinezza e vitalità mentre, quando hanno un aspetto sfuggente lo rendono spento e precocemente invecchiato. Fortunatamente, sia nel caso che gli zigomi abbiano perso tonicità per il trascorrere degli anni, sia in casi in cui questo aspetto è naturalmente presente nel paziente, si può intervenire con la zigomoplastica.

Come si esegue
Durante l’operazione di zigomoplastica si procede all’impianto, in zona sottocutanea e sopra all’osso zigomatico, di protesi rigide realizzate in silicone. Attraverso un’iniziale incisione che viene fatta dal chirurgo plastico all’interno di ogni lato della bocca del paziente, vengono create due tasche adatte ad accogliere le protesi. Queste vengono posizionate simmetricamente ai lati del viso e, quindi, si procede dando dei punti di sutura sempre internamente alla bocca. Questo tipo di procedura consente di evitare la presenza di cicatrici visibili sul volto. La durata dell’intervento è di circa un’oretta. Richiede solo un’anestesia locale attuata attraverso sedazione profonda. In alcuni casi la zigomoplastica viene condotta in concomitanza ad altri interventi di chirurgia plastica come, per esempio, la bleforoplastica o il lifting del volto sfruttando le incisioni necessarie per condurre queste operazioni.

Risultato
Una volta portato a termine l’intervento, viene immediatamente applicata sugli zigomi una borsa del ghiaccio che deve essere mantenuta in sede per un’ora. Durante la settimana successiva all'intervento il paziente dovra sottoporsi a una terapia antibiotica prescritta dal chirurgo. Il paziente verrà anche informato, in modo da tranquillizzarlo sul proprio aspetto, che nella fase post-operatoria si manifesterà, almeno per i primi giorni, gonfiore, edema e arrossamento locale. Il tutto rientrerà nell’arco di una decina di giorni consentendo di valutare i risultati ottenuti. I risultati della zigomoplastica sono definitivi.

Altre informazioni
In alternativa a questa modalità di intervento, si può procedere con un lipofilling. L'adipe in eccesso in altre parti del corpo viene aspirato, trattato e successivamente iniettato nella zona zigomale e, se necessario, sulle guance e nella piega naso labiale. Con notevole frequenza i pazienti che decidono di sottoporsi a un'operazione di zigomoplastica richiedono anche un intervento di labioplastica. Il rimpolpamento delle labbra, infatti, quando viene affiancato alla ricostruzione degli zigomi, accentua ancora di più la ritrovata giovinezza e tonicità del volto rendendo maggiormente apprezzabili i risultati dell'operazione.